L'Umbria alla conquista di Rio

OLIMPIADI

L'Umbria alla conquista di Rio

01.08.2016 - 09:02

0

Partiti. Diana Bacosi e Andrea Santarelli hanno raggiunto Ivan Zaytsev a Rio de Janeiro. Sono loro tre i rappresentanti dell’Umbria nell’edizione numero 31 dei Giochi Olimpici. Ci sono regioni con più atleti in gara - la Lombardia ne ha 43, il Lazio 37, la Toscana 27 - ma ce ne sono anche non rappresentate come il Molise. Di sicuro la spedizione umbra è di alta qualità: tutti e tre infatti cullano sogni di medaglia.

Diana Bacosi ha 33 anni ed è nata a Città della Pieve. La sua specialità è lo skeet nel tiro a volo, disciplina sempre generosa di medaglie per gli azzurri. E’ alla sua prima Olimpiade. “Ho fatto tanta gavetta - racconta alla vigilia dell’aereo per il Brasile - essere all’Olimpiade è una grande soddisfazione. Non so che emozioni potrò provare, non ci ho pensato. Di certo voglio una medaglia, sarebbe il coronamento della mia carriera”. Diana ha vissuto l’anno olimpico con una determinazione feroce. Preparazione specifica e tanta concentrazione (CLICCA QUI). Talmente alta che ha deciso di lasciare a casa i familiari - il marito, il figlio Mattia e i genitori - onde evitare preoccupazioni: “Non voglio stare in pensiero, Rio ha i suoi pericoli e ho bisogno di stare da sola con il mio piattello... Diciamo che il loro affetto me lo porto in valigia”. Diana si allenerà lontano da Rio per poi accedere al villaggio olimpico il 9 agosto, l’11 è previsto il training sul campo di gara e il 12 sarà il grande giorno della caccia alla medaglia. 

Andrea Santarelli (nella foto di Augusto Bizzi) ha 23 anni, è nato e vive a Foligno. Con lui abbiamo chiacchierato durante il ritiro di Formia, prima che scattasse il silenzio olimpico. Andrea gareggerà nella scherma, nella prova a squadre di spada. Il giorno clou è il 14 agosto. Santarelli è un predestinato. Arriva alla sua prima Olimpiade dopo un percorso da cannibale nelle giovanili dove ha collezionato qualsiasi tipo di medaglia tra prove a squadre e individuale (CLICCA QUI). “Il fisico inizia a salire di livello - racconta Andrea - a Mezzana e Formia abbiamo lavorato tanto e ora cercheremo un po’ di brillantezza. Sensazioni? Con il mental coach abbiamo deciso di affrontare questa Olimpiade con la giusta cattiveria. Prima ci pensavo con un po’ di ansia ora invece con la carica giusta, con la voglia di salire in pedana per gli assalti”.

Ivan Zaytsev, 28 anni da compiere a ottobre, è figlio di una coppia di sportivi russi, il pallavolista Venceslav Zaytsev e la nuotatrice Irina Podzianokova ma è nato a Spoleto quando il papà giocava nella squadra locale. Gioca con Roma e Macerata, poi le avventure all’estero con Dinamo Mosca e Al Arabi, infine - è storia di poche settimane fa - il ritorno a Perugia (CLICCA QUI) per giocare con l’ambiziosa Sir Safety Conad. Della nazionale italiana è un autentico pilastro. Vanta il bronzo nelle Olimpiadi di Londra nel 2012. “I miei sogni sono laggiù, sono pronto per andare a prenderli” ha twittato poco prima della partenza. Zaytsev e l’Italia della pallavolo vogliono un’altra medaglia.

Ma la spedizione umbra non si ferma agli atleti. La lista è lunga. A partire dal presidentissimo Luciano Rossi, folignate doc e senatore, da 23 anni è il numero uno della federazione di tiro a volo. Quella in Brasile è la sua sesta Olimpiade e il suo palmares pesa: nella sua gestione sono state vinte 14 medaglie di cui 4 d’oro. La delegazione Fitav parla decisamente umbro: il commissario tecnico del double trap è il peruginissimo Mirco Cenci (al suo attivo due argenti olimpici), così come è di Spello il tecnico delle immagini che diffonderà i filmati delle gare, Leonardo De Mai. E’ ormai perugino acquisito Sabatino Durante, responsabile della comunicazione, e abita invece a Terni pur originario della Calabria uno degli atleti di punta del double trap, Antonino Barillà.  L’altro super dirigente - ora parliamo di pugilato - è l’assisiate Franco Falcinelli, vice presidente Aiba (associazione internazionale pugilato), numero uno Eubc (la confederazione europea) e presidente onorario Fpi. Con lui in Brasile anche un assisiano di adozione, il responsabile tecnico Raffaele Bergamasco, l’allenatore folignate Emanuele Renzini e il fisioterapista bastiolo Fabio Morbidini (alla quarta olimpiade). Ma un po’ tutte le medaglie che arriveranno dal tiro a volo e dalla boxe sono legate all’Umbria. Gli azzurri del pugilato (Cappai, Tommasone, Mangiacapre, Manfredonia, Russo, Vianello e Testa) si sono preparati nel centro tecnico federale di Santa Maria degli Angeli (CLICCA QUI), così come il Tav di Massa Martana è stato banco di prova importante per gli atleti del tiro a volo. Con un occhio particolare andranno seguiti anche gli azzurri del canottaggio che ci sono preparati nelle acque di Piediluco, quelli del tennistavolo che si sono allenati nel centro federale De Santis di Terni e quelli della scherma che hanno svolto alcuni ritiri a Norcia. E poi da Borghetto di Tuoro sarà in Brasile anche Simone Gissi commissario tecnico del tiro a volo, specialità fossa, della Repubblica Dominicana, così come la tifernate Cecilia Morini (mental coach della fiorettista candidata all’oro Arianna Errigo e del pallavolista Matteo Piano ex centrale del Città di Castello). I tifosi della Sir Safety Perugia oltre allo spoletino Zaytsev seguiranno con passione anche Simone Buti, Emanuele Birarelli e Luciano De Cecco, pilastri dell’Italia del volley e l’americano Aron Russell. Il Villa Candida Tennis Training tiferà invece per il pugliese Thomas Fabbiano, convocato in extremis: si allena a Foligno.

SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE DELL'UMBRIA DEL 1 AGOSTO

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Max Colaci (Sir Volley) ai tempi del Coronavirus : "La pallavolo mi manca tanto, ma ho riscoperto la famiglia"
coronavirus

Video Max Colaci: "La pallavolo mi manca, ma ho riscoperto la famiglia"

Ai tempi del Coronavirus è senza pallavolo non è facile per uno, come Max Colaci, che è in campo da un quarto di secolo, da quando a 10 anni iniziò con il minivolley. Il libero della Sir Safety Conad Perugia ha parlato delle sue giornate scandite dall'emergenza Covid 19 in un'intervista a Maurizio Colantoni, voce della pallavolo di Rai Sport, nella quale confessa quanto gli manchino anche le ...

 
Belen Rodriguez, il grande sogno è la libertà. L'urlo finisce su Instagram: "Voglio uscire"
Social

Belen Rodriguez, il grande sogno è la libertà. L'urlo finisce su Instagram: "Voglio uscire"

Voglio uscireeee! Lo urla Belen Rodriguez che evidentemente inizia a non sopportare più la quarantena. La modella e showgirl posta sul suo profilo Instagram un video in cui svela tutta la sua voglia di riconquistare la libertà perduta a causa dell'isolamento domiciliare da Coronavirus. Inizialmente accenna un breve movimento di danza, poi si porta la mano sulla bocca e... non trattiene il grido ...

 
Coronavirus, sanificazione di strade e spazi pubblici a Sigillo: il video dei vigili del fuoco
Coronavirus

Sanificazione di strade e spazi pubblici a Sigillo: il video dei vigili del fuoco

Coronavirus, eseguita la sanificazione delle strade e degli spazi pubblici a Sigillo. Come mostra il video, durante la notte di venerdì 3 aprile, infatti,  la squadra del distaccamento dei vigili del fuoco di Gaifana, è intervenuta nelle aree esterne di punti vendita di generi alimentari, ufficio postale, tabaccherie, carabinieri,  Palazzo Municipale, Casa di riposo, distributore carburante, ...

 
Elettra Lamborghini supera Diodato: Musica e il resto scompare oltre 26,2 milioni di click. Regina di Sanremo
MUSICA

Elettra Lamborghini supera Diodato: Musica e il resto scompare oltre 26,2 milioni di click. Regina di Sanremo

Elettra Lamborghini supera Diodato, vincitore di Sanremo. O meglio: Musica e il resto scompare passa davanti a Fai rumore e diventa la canzone con il maggior numero di visualizzazioni su Youtube. Il brano della cantante ed ereditiera va oltre le 26 milioni e 200 mila visualizzazioni e passa davanti (ovviamente per questo parametro) al pezzo che ha trionfato al settantesimo Festival di Sanremo. ...

 
Stasera in tv, Ciao Darwin torna sabato 4 aprile 2020 su Canale 5: la sfida che è stata scelta

Televisione

Stasera in tv, Ciao Darwin torna sabato 4 aprile 2020 su Canale 5: la sfida che è stata scelta

E' sabato e Mediaset rilancia Ciao Darwin 8 che dà risultati importanti. Stasera, sabato 4 aprile, in prima serata, su Canale 5, ecco la replica del programma di Paolo ...

04.04.2020

Amici 2020 serale, cifre e premi dell'edizione vinta da Gaia: pioggia di soldi sul talent di Maria De Filippi

Talent

Amici 2020 serale, cifre e premi dell'edizione vinta da Gaia: pioggia di soldi sul talent di Maria De Filippi

L'edizione di Amici 19 di Maria De Filippi che si è conclusa con la finale di venerdì 3 aprile 2020, è stata piuttosto ricca. La vittoria è andata Gaia Gozzi che si è ...

04.04.2020

Belen Rodriguez, il grande sogno è la libertà. L'urlo finisce su Instagram: "Voglio uscire"

Social

Belen Rodriguez, il grande sogno è la libertà. L'urlo finisce su Instagram: "Voglio uscire"

Voglio uscireeee! Lo urla Belen Rodriguez che evidentemente inizia a non sopportare più la quarantena. La modella e showgirl posta sul suo profilo Instagram un video in cui ...

04.04.2020