Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Per l'attacco della Ternana spunta Pereira

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Il calcio di luglio conta poco (si sgobba in allenamento, le gambe sono pesanti e il lavoro tattico è ancora in fase embrionale). Inoltre la sconfitta rimediata domenica sera a Gubbio punisce in maniera eccessiva i rossoverdi, che malgrado una prestazione complessivamente mediocre, avrebbero meritato il pareggio. E probabilmente lo avrebbero anche ottenuto se nel finale il direttore di gara non avesse negato loro un penalty solare per un plateale fallo in area ai danni di Russini. Tutto vero, tutto giusto, però i campanelli di allarme esistono e non vanno sottovalutati. Del resto il quadro attuale della rosa (12 elementi su 25 sono Under) non lascia spazio a dubbi di sorta: servono rinforzi di qualità in tutti i reparti, per cui è doveroso ridurre il numero di Under e rimpiazzarli con Over di sicuro affidamento. Ne servono 5-6, nella speranza che nessuno tra i big in bilico (Avenatti, Falletti e Furlan) faccia la valigie. E ovviamente anche Sala, Gava e Masi in caso di partenza andrebbero sostituiti. Se possibile presto e bene. Difesa Grazie al giovane Sernicola (destro naturale che si adatta discretamente anche sulla sinistra) non appare necessaria un'alternativa di ruolo per Zanon. Viceversa servono un paio di laterali mancini "bassi", per cui oltre al greco Chouchoumis(attualmente in prova, ne scriviamo a parte) bisogna individuare un rincalzo di lusso. Centrocampo Busellato, per sua stessa ammissione, si sente ai margini del progetto tecnico del Cittadella. Palese la sua volontà di tornare a Terni, ma quando mister Panucci chiede "centimetri e chili", sembra tracciare il profilo di un mediano con caratteristiche morfologiche differenti. Inoltre serve un palleggiatore esperto, in grado di affiancare i giovani Palumbo e Petriccione e capace di organizzare la manovra. Però Della Rocca (in uscita dal Perugia) è nel mirino di Spal e Vicenza mentre Moretti (in lista di sbarco da Latina) è corteggiato da Ascoli, Bari e V. Entella. Sotto osservazione anche il regista olandese di origine marocchina H'Maidat ('96, ex Brescia e Ascoli, sotto contratto con la Roma). Attacco Granoche (svincolato, 33 anni a settembre, ex Chievo Verona, Triestina, Varese, Novara, Padova, Cesena e Modena) sembra piuttosto riluttante ad allontanarsi dalla sua abitazione di Verona. Pertanto Larini potrebbe cambiare obiettivo. Intanto spunta una pista brasiliana con Cruz Pereira (28 anni a fine agosto, ex Ischia, Melfi e Lumezzane). Si tratta di un attaccante esterno, molto dotato sul piano tecnico ma finora mai approdato nel torneo cadetto. Insomma, una incognita. Di qualità, ma una incognita, perlomeno a certi livelli. E invece mister Panucci (che chiede centravanti e punta di movimento) ha bisogno di certezze.