Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grande Curi, ecco 3 progetti: per i soldi manca una firma

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Chiusura dei quattro “spicchi”, copertura completa, “cappotto” laterale, abbattimento delle barriere interne e sky box tipo San Siro. E' il progetto che Marco Baglioni, i cui funerali si sono svolti lunedì 4 luglio ha presentato al Comune di Perugia e sul quale stanno lavorando gli assessori Francesco Calabrese e Emanuele Prisco. Il primo incontro con l'imprenditore, figlio dell'ex sindaco e grande tifoso del Grifo si è svolto alla presenza del dirigente Enrico Antinoro. Senonché a Palazzo dei Priori sono giunti anche altri due progetti, non troppo dissimili. Ma per dare le gambe all'idea di Baglioni e degli altri due progettisti serve la proposta ufficiale della società Perugia calcio. E servono i soldi. Il presidente della Lega di B Andrea Abodi aveva detto settimane or sono a Perugia che il Curi “può essere migliorato. Ne stiamo parlando con il presidente Santopadre. Pensiamo alla copertura, ai servizi per i tifosi, alla tecnologia che ancora manca, alla possibilità di avere altre aree anche all'esterno”. Per questo ci sarebbe un fondo della Lega a disposizione. Con cui poter abbattere anche le citate barriere tra pubblico e campo da gioco. Si attende solo una firma.