Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Addio a Muhammad Alì: "Dio si è preso il suo campione"

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

La leggenda della boxe Muhammad Alì è morto venerdì 3 giugno a Phoenix, in Arizona, all'età di 74 anni. Lo ha confermato il portavoce della famiglia Bob Gunnell. Il tre volte campione del mondo di pesi massimi, che ha combattuto la battaglia contro il Parkinson per 32 anni, era stato ricoverato in ospedale questa settimana per problemi respiratori. "Dio è venuto a prendersi il suo campione. Lunga vita al più grande". È la frase con cui, dal suo profilo Twitter, Mike Tyson ha commentato la fotografia in cui siede accanto a Muhammed Alì. Alì è considerato come il più grande della storia della boxe ed ha gareggiato in scontri indimenticabili. Ecco la carriera di Ali in numeri: 61 i combattimenti a cui ha preso parte. 56 le vittorie: Alì si faceva chiamare "the greatest", "il più grande", e ne aveva motivo. 37 le vittorie per ko. 5 le sconfitte subite. 31 gli incontri vinti consecutivamente prima di essere battuto da Joe Frazier nel "combattimento del secolo". 14 i round dell'incontro Ali-Frazier, il terzo e ultimo fra i due pugili, vinto da Alì per abbandono da parte di Frazier. Il match è noto come Thrilla in Manila. 21 gli anni di carriera. 3 le vittorie del titolo mondiale del pesi massimi.