L'Uomo Ragno è tornato, sfida a 60 anni

Atletica

L'Uomo Ragno è tornato, sfida a 60 anni

26.05.2016 - 20:31

0

L'Uomo Ragno è tornato. Sempre su una pista, ma stavolta di atletica e non in un autodromo. A quasi sessanta anni, Graziano Savignani ha deciso di rimettersi in gioco e lo farà al primo campionato Italiano Master che si terrà il 12 giugno a Campi Bisenzio, alle porte di Firenze.

E l’obbiettivo è addirittura quello di non sfigurare. “Tutto è nato per gioco” racconta Graziano Savignani, che nella vita di tutti i giorni gestisce il resort Villa Valentina, una delle Spa più suggestive dell'Umbria, situata nella campagna umbertidese, a Serra Partucci. “Non potendo più giocare a calcio, la mia vecchia passione della gioventù, visti i tre interventi al ginocchio sinistro, tutti meravigliosamente riusciti grazie al professor Giuliano Cerulli, mi sono dedicato alla corsa”.
Una novità assoluta per Graziano Savignani che tutti ricordano negli anni '90, sponsorizzato dal simpatico personaggio dei fumetti, l'uomo ragno appunto, che capeggiava sul cupolino della sua monoposto, sempre ad ottenere buoni risultati, tanto che le riviste specializzate lo definivano il pilota più grintoso e spettacolare della Formula Ford. Ora di nuovo in pista, ma come dicevamo su quella dell'atletica. Grazie alle doti fisiche donategli da Madre Natura ma spinto anche dalla passione che può avere solo uno sportivo come lui. Seguito da uno staff tecnico di primo ordine, composto dal fisioterapista Claudio Burzigotti, dal massaggiatore Michele Martinelli, dall'osteopata Michele Burzigotti e dai preparatori atletici Diego Giammarioli e Leonardo Grilli, Graziano Savignani si sta allenando alacremente in vista dell'evento, dove sarà accompagnato da uno sponsor importante, quale l'Everlast Usa. "Perché questa nuova sfida? Molto semplice - conclude Graziano Savignani -. Mi è sempre piaciuto correre e arrampicarmi sugli alberi, perchè penso che la corsa è la cosa più libera che può avere un essere umano. Poi per uno stile di vita sano qualsiasi sport va bene e a qualunque età. Prendete il mio amico Lamberto Boranga, oggi stimato cardiologo sportivo. Sappiamo benissimo che all'età di 71 anni è diventato campione del mondo di due specialità, il Triathlon e il salto in lungo. Un esempio per tutte le generazioni e per tutti i genitori che come me, cercano di crescere i loro figli nel modo più sano possibile, perchè anche loro un giorno nello sport o anche nella semplice vita possano diventare campioni del mondo". 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lorenzo, un ternano incanta X Factor

IL SOGNO

Lorenzo Rinaldi, un ternano incanta X Factor

di Giorgio Palenga Malika Ayane, giudice della sua categoria (under uomini), ai boot camp che hanno sancito il passaggio di Lorenzo Rinaldi al turno successivo di X Factor, ...

13.10.2019

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Perugia

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Sulla scia di un trionfale World Tour di 2 anni, Lenny Kravitz torna di nuovo on the road con “Here to Love” Tour 2020 e il 10 luglio sarà a Perugia, a Umbria jazz, all'arena ...

11.10.2019

Eurochocolate attacca bottone e distribuisce "santini"

Perugia

Eurochocolate distribuisce "santini"

Ampio sfogo alla fantasia per il claim Attacca bottone dell nuova edizione di Eurochocolate a Perugia dal 18 al 27 ottobre. La kermess del cioccolato è stata presentata ...

11.10.2019