Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Frattura al braccio, operato Drolé

Jean Amel Drolè

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

E' stato eseguito nella tarda serata di venerdì, in regime di urgenza, l'intervento chirurgico sul calciatore del Perugia Jean Amel Drolè a seguito della frattura biosfera di avambraccio, conseguenza di un infortunio di gioco avvenuto nel tardo pomeriggio (LEGGI L'ARTICOLO). A darne notizia l'ufficio stampa dell'Azienda ospedaliera di Perugia. Tempi e modalità dell'intervento sono stati concordati tra il direttore della struttura complessa di Ortopedia del Santa Maria della Misericordia,  professor Auro Caraffa, il medico sociale del Perugia calcio, dottor Giuseppe  De Angelis, e il professor Giuliano Cerulli, coordinatore dell'equipe medica della società. L'intervento è durato circa due ore. Lo stesso professor Caraffa riferisce che il paziente sta bene e che resterà ricoverato fino a lunedì. "Abbiamo ridotto la frattura con due placche al titano, una applicata all'ulna, l'altra al radio - spiega il professor Caraffa nella nota dell'ufficio stampa dell'Azienda ospedaliera di Perugia - Ora la frattura è ottimamente ridotta e decisamente stabile. Effettueremo un controllo radiologico tra circa un mese, tuttavia ritengo che la ripresa dell'attività agonistica potrà avvenire tra 60 giorni". VOTA IL SONDAGGIO All'intervento chirurgico hanno partecipato oltre al professor Caraffa, primo operatore, i medici Roberto Valieri, Michele Bisaccia, Elena Pennesi, con gli anestesisti Melissa Antonelli ed Umberto Ripani. Della equipe hanno fatto parte anche gli infermieri di sala Veronica D'Orazio e Fabio Baffi.