Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Camplone: "Per il Grifo da ora in avanti sono tutti match point"

Daniele Cibruscola
  • a
  • a
  • a

“Tante volte avremmo meritato più di quello che poi alla fine il campo ci ha consegnato, in questa stagione. Ecco. Stavolta invece abbiamo portato a casa tre punti. La squadra di Cosmi ha fatto il suo, siamo noi che dovevamo gestire meglio”. Tanto doveva e tanto ha fatto, contro il Trapani, il Perugia di Andrea Camplone. A meno tre turni dal gong di fine campionato c'è poco da quisquiliare in bel gioco e sottigliezze varie. C'è soltanto da fare punti. E c'è soltanto da raggiungere i playoff. “La classifica? Siamo lì - sbuffa Camplone -. Non possiamo mollare nulla da qui in avanti, basta un solo passo falso e ci si ritrova fuori dalla lotta per gli spareggi”. Cronistoria di Perugia-Trapani e buoni propositi per il mese che verrà, tutto in uno, per il tecnico del Grifo, evidentemente provato dal confronto diretto con la squadra dell'amico e precursore Serse Cosmi. “Siamo partiti benissimo. Anzi, non credo che Serse si aspettasse un pronti-via del genere. Siamo stati aggressivi, abbiamo concesso poco e abbiamo fatto gol. Potevamo chiudere la partita a un certo punto, ma Gomis si è superato. Poi la voglia di fare 2-0 ha preso il sopravvento e ci siamo lasciati andare, rischiando troppo soprattutto in contropiede. Sull'1-0 e con quattro occasioni all'attivo dovevamo far ‘uscire' l'avversario e fare il gioco che hanno fatto loro. Non ci siamo riusciti. Abbiamo sofferto. Ma appunto abbiamo portato a casa i tre punti che volevamo, ed è questo l'importante”. La storia racconta di una partita, fronte Perugia, passata a giocare “intestardendoci per vie centrali quando invece dovevamo sfruttare gli esterni di centrocampo. Ogni palla persa era un pericolo. Abbiamo fatto un gran primo tempo, comunque. Ma abbiamo sofferto nella ripresa, commettendo errori che non abbiamo pagato”. Guardando al futuro: “Per la prossima recuperiamo qualcosa a centrocampo ma sia corti davanti con le squalifiche di Falcinelli e Parigini”. Digressione su Amelia (“A Latina volevo testarne la preparazione in vista dei play off”) e Lanzafame: “Ha fatto un po' meglio, ha coperto anche la fase difensiva ed è arrivato stremato alla fine, perché non ci è abituato”. Verso Pescara: “Sarà per me come è stato sabato per Cosmi, ma da ora in avanti sono tutti match point”.