Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, nodo contratti: per il rinnovo di Cosmi decisive le prime 5 partite. Ipotesi rescissione per Oddo

Oddo e Cosmi

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Da una parte un Massimo Oddo che potrebbe rescindere il contratto che lo lega al Perugia sino a giugno 2021. Dall'altra un Serse Cosmi che prolungherebbe l'attuale contratto in scadenza al 30 giugno 2020, a patto che i risultati alla ripresa del campionato siano dalla sua parte. Dopo tanta politica sportiva e molta attenzione ai conti del club e alla sicurezza sanitaria, ora per il Perugia è tornato il momento di pensare nuovamente alle cose di campo. E tra gli aspetti più rilevanti ci sono i contratti in scadenza di due giocatori (il terzo portiere Albertoni e il centrocampista Greco) e quello di mister Cosmi. Ma se la strada per i due giocatori è abbastanza semplice, contratto prolungato dei due mesi che servono per concludere l'annata 2019/2020 che sarà dunque di 14 mesi, quella per il tecnico è diversa. Innanzitutto perché Cosmi non è uno qualunque, si tratta di uno dei pilastri della storia del Perugia e allungare il contratto solo di due mesi non sarebbe propriamente un attestato di stima. Viceversa il club vorrebbe anche ragionare su un prolungamento più ampio e che possa abbracciare anche la prossima annata 2020/2021, ma l'ostacolo in questo caso è rappresentato da una classifica per niente eccezionale. Cosmi a gennaio ha raccolto la squadra dentro la zona play off poi, dopo un buon impatto a livello di prestazioni e risultati, è arrivata la serie nera di cinque sconfitte consecutive e una posizione di classifica ibrida, a metà tra la zona play off (-5) e quella play out (+4). Sarà importantissimo partire forte già dalla prima sfida di Ascoli e da quella successiva al Curi con il Crotone. Dei risultati positivi rilancerebbero la classifica del Perugia e darebbero lo slancio al club per ragionare su un programma più ad ampio raggio con Cosmi (l'isolamento, clicca qui). Sempre che non sia lo stesso tecnico a fare il primo passo e “liberare” la società dalla scelta proponendo lui per primo un prolungamento sino al 30 agosto con il patto di sedersi a fine stagione per ragionare sull'eventuale prolungamento. Magari anche in posizione di forza nel caso di scalata della classifica. Le prime 5 partite dunque potranno dire molto anche sul futuro di Cosmi sulla panchina biancorossa. Parallelamente al contratto dell'uomo del fiume corre anche quello di Oddo: l'ex tecnico, diventato papà per la terza volta durante il lockdown (clicca qui), potrebbe desiderare di essere libero per poter meglio gestire un'eventuale proposta di un nuovo club e allo stesso Perugia non dispiacerebbe l'opportunità di “scaricare” il contratto del tecnico pescarese e del suo staff. La strada è quella di una rescissione consensuale, ma per la riuscita molto dipenderà tutto d'accordo economico che le due parti proveranno a concludere. Magari già nelle prossime settimane.