Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Promozioni in serie B, Ternana furibonda con la Lega farà ricorso

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Luca Mercadini Il campionato di serie C terminato con Monza, Vicenza e Reggina in serie B. Per la quarta promossa decide il “merito sportivo”. In sintesi è quanto stabilito dall'assemblea di Lega Pro di giovedì pomeriggio. Che ha provato a trovare la quadra anche sulla delicata questione dell'ultima squadra da mandare nel campionato cadetto. Provato, per ora, con una maggioranza di 23 voti favorevoli, a cui si contrappongono però 16 club contrari e 17 astenuti. Insomma, il Consiglio federale che dovrà ratificare il verdetto assembleare della serie C si trova di fronte una nuova patata bollente che potrebbe innescare la solita ridda di ricorsi estivi. Anche perché il Carpi (designata come quarta promossa per miglior media punti) ha un vantaggio di appena un millesimo sulla Reggiana. Sconfitti, al momento, i sostenitori della disputa dei play off (tra i quali la Ternana) nel rispetto del protocollo sanitario (16 voti), bloccando  i campionati allo stato attuale. Quindi, la Lega Pro proporrà al Consiglio federale della Figc di bloccare definitivamente il campionato, promuovere in Serie B le tre capolista (Monza, Vicenza e Reggina), scegliere la quarta con il merito sportivo (Carpi), bloccare le retrocessioni in Serie D e i ripescaggi dalla D, ma non le 9 promozioni dai dilettanti. “Rispetto all'assemblea di Lega il dato che maggiormente ci interessa è quello legato alla scelta della quarta promossa - spiega il vice presidente della Ternana, Paolo Tagliavento-. Dall'assemblea infatti emerge per noi un dato fondamentale; 16 squadre di Lega Pro, Ternana inclusa ovviamente, vogliono che i play off vengano disputati, seguendo il protocollo richiesto dalla Figc. Le 23 squadre che invece ritengono che a salire in B debba essere per meriti sportivi il Carpi, non raggiungono la maggioranza assoluta; maggioranza invece ottenuta da tutte le altre proposte, vale a dire interruzione della regular season, blocco delle retrocessioni, promozione diretta delle prime 3 nei rispettivi gironi e blocco dei ripescaggi. Mi preme ricordare comunque - chiosa Tagliavento -, che tutte queste proposte votate dall'assemblea dovranno essere vagliate dal consiglio federale il quale, sono convinto, prenderà atto che 16 squadre favorevoli e 17 astenute rappresentino un dato che la federazione stessa saprà prendere nella giusta considerazione. Pertanto, qualsiasi altra decisione assunta, ci vedrebbe costretti ad adire le vie legali”.