Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il ct Mancini: "Quando canteremo l'inno d'Italia sarà un'emozione incredibile"

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

«L'inno nazionale e io che lo ascolto in piedi davanti alla panchina. Dopo quello che stiamo passando, sarà un'emozione splendida, fortissima. La sto già aspettando». Così Roberto Mancini, ct della nazionale italiana, in una intervista alla Gazzetta dello sport, immagina il rientro in campo della Nazionale una volta usciti dall'emergenza coronavirus. «Dopo quello che è successo, i giocatori avranno così voglia di giocare che l'entusiasmo compenserà la stanchezza. Sono convinto che torneremo a divertirci», ha aggiunto in merito ad una ripresa del campionato. E sulla reazione del Paese all'emergenza e l'Italia dei balconi ha sottolineato: «È l'Italia più autentica. Ci rappresenta. Siamo noi che diamo il meglio nelle difficoltà, quando ci stringiamo, ci aiutiamo e mettiamo in campo la nostra umanità. Questa gente dopo tanto dolore e tanta paura avrebbe meritato la gioia di un Europeo per distrarsi e ripartire»