Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sir volley, il presidente Gino Sirci: "Mi mancheranno i tifosi"

Sirci

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

La Sir a porte chiuse non è un'idea che affascina ma Gino Sirci ne comprende la necessità. “C'è poco da aggiungere, in questo momento la situazione è questa e non c'è molto da dire”. Il presidente dei Block Devils sa che da qui in avanti sarà dura: “Io penso soprattutto ai tifosi che non avremo in partite chiave della stagione”. Il riferimento va dritto agli impegni con Lube Civitanova, Trentino e a gara 1 dei quarti play off che giocheremo sicuramente in casa. Tutte partite che si disputeranno a porte chiuse”. Senza l'apporto della tifoseria bianconera: “Speriamo che le cose vadano bene lo stesso, certo essere privi di pubblico in gare del genere non è esattamente la stessa cosa. Ma parliamo di questioni e situazioni che non trovano rimedio. E' così perché in questo momento deve essere così e non c'è niente da fare”. C'è poi tutta la vicenda relativa ai mancati incassi e al danno economico che si prospetta notevole per le casse sociali del club: “Beh, non è difficile, basta fare due conti. Noi salviamo la quota abbonati che è comunque importante, ma in gare del genere è chiaro che altre 1500 persone le potevamo fare. Quindi c'è sicuramente una perdita importante. Auguriamoci che si tratti di un periodo soltanto e che presto si possa tornare alla normalità”. Luca Mercadini