Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perea è un grifone: "Non vedo l'ora di giocare al Curi"

default_image

Domenico Cantarini
  • a
  • a
  • a

E' lunga la lista di club cadetti che hanno provato a sgraffignare al Grifo uno dei pezzi pregiati del mercato della B con un inserimento lampo nelle ultime ore. E visto che da giorni Brayan Perea (1993) aveva detto sì al progetto biancorosso, formalizzato l'accordo verbale tra Perugia e Lazio per il prestito, l'attaccante colombiano, accompagnato dal suo agente Luis Felipe Posso, nel pomeriggio di martedì 26 agosto poco prima delle 16 è sbarcato a Pian di Massiano per il nero su bianco con il club biancorosso. Ha parcheggiato l'auto dietro la curva Nord e con grande naturalezza ha chiesto informazioni nella sede del Settore giovanile. E' stato anche riconosciuto da un gruppetto di bambini festanti e poi è stato indirizzato verso gli uffici in cui c'era il patron Santopadre ad attenderlo. “Se sono contento di essere a Perugia? Contentissimo”, ha detto sorridendo il nuovo attaccante del Grifo. “Non vedo l'ora di giocare”. Insieme a Perea, sempre dalla Lazio in prestito, arriva anche il terzino brasiliano Vinicius De Freitas Ribeiro (1993). E' il rinforzo per la corsia mancina che spinge Michele Franco (1985) verso la Salernitana. L'ultima operazione in entrata, salvo occasionissime last-minute, riguarda la mediana. Scese le quotazioni di Milos Antic (1994, Lazio) e Andrea Bovo (1986, svincolato), con il Latina che ha vinto la corsa per Alessandro Sbaffo (1990), resta in corsa Raffaele Maiello (1991).