Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sir Safety, quasi fatta la riconferma di Atanasijevic

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

La Sir Safety Perugia ha già voltato pagina. Sirci, il presidente, l'ha presa bene. La sconfitta con Macerata in gara 4 non scalfisce la voglia di ripartire più forti di prima. “E' andata come è andata, guardiamo avanti”. Che tradotto significa: la Sir non molla, anzi: “Il prossimo anno? Vogliamo fare di più, è normale. Non è detto che ci riusciremo, ma vogliamo migliorarci”. Sirci non aggiunge altro. Ma le sue parole non sono difficili da interpretare. Migliorare per una squadra che è arrivata in finale di Coppa Italia e ha perso lo scudetto solo in gara 4 significa partecipare alla prossima stagione con obiettivi importanti. Per questo si lavora alla riconferma di Atanasijevic, il capocannoniere della serie A1. E la trattativa è a buon punto, così vicina che già nelle prossime ore potrebbe esserci l'ufficializzazione di un biennale. Con “Magnum” resterà tutta la squadra, tranne Kupkovic diretto in Polonia e Mitic che verrà dato in prestito in A1 o A2. In cabina di regia Sirci vorrebbe De Cecco, stella di Piacenza. Costa molto, ma un tentativo verrà fatto. Come un tentativo è stato fatto per Lollo Bernardi che però resterà in Polonia: non sarà lui l'erede di Boban Kovac. “Voglio un tecnico che ha fame - dice Sirci -abbiamo tempo per decidere e non vogliamo sbagliare".