Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Sei sexy, accaldata...", arbitro italiano rimosso dall'Atp. Ecco il motivo

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Gianluca Moscarella non arbitrerà più in eventi Atp. Il 46enne giudice di sedia italiano, si legge nella nota della Federtennis, è stato infatti definitivamente allontanato dall'Associazione dei Giocatori che gestisce il circuito tennistico professionistico a causa dei comportamenti tenuti lo scorso settembre al Challenger di Firenze. Durante il match di secondo turno tra Pedro Sousa ed Enrico Della Valle da lui arbitrato, come documentato da immagini e audio di alcuni video circolati sul web, alla fine del primo set, quando l'italiano si è allontanato dal campo per un toilet-break, Moscarella si era lasciato andare a frasi di incoraggiamento e supporto nei confronti del tennista portoghese, in un misto di italiano e spagnolo. Nel corso dello stesso incontro - ricorda ancora la Federazione - l'arbitro si era poi rivolto a una giovanissima raccattapalle nei pressi del seggiolone infastidendola con commenti inappropriati. "Sei fantastica... molto sexy", queste le parole nel mirino. E poi ancora: "Sei accaldata, fisicamente o emotivamente?". Moscarella, che proprio lo scorso anno era diventato Employ, impiegato dall'Atp come Full Time Official, era stato subito sospeso in attesa della decisione sul caso, ora arrivata con l'esclusione a tempo indeterminato dai quadri degli arbitri professionisti Atp.