Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Per la Barton è obbligatorio vincerenei due prossimi incontri in casa

Esplora:

"La prima - afferma il capitano Marco Bresciani - è contro Alghero, con cui avevamo perso all'andata, e la seconda contro la capolista Valsugana. A Padova avevamo vinto ed è necessario ripetere l'impresa"

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Domenica di riposo per i massimi campionati nazionali di rugby che riprenderanno il prossimo due marzo. La Barton Cus Perugia, reduce dalla bellissima vittoria contro la ex capolista Cus Torino, ospiterà a Pian di Massiano l'Alghero, per la partita valida per la quarta giornata di ritorno della serie A, girone B. All'Andata si imposero gli avversari con il punteggio di 21-16. Attualmente Perugia è sesta in classifica con 27 punti, appena fuori dalla zona playout, mentre Alghero è nona con 22, in piena zona retrocessione. Quindi, domenica prossima a Pian di Massiano, la Barton dovrà mettercela tutta per conquistare la settima vittoria stagionale e portarsi sempre più lontano dalla parte bassa della graduatoria. Non sarà facile visto che gli avversari cercheranno il risultato per togliersi dalla zona playout. "Con la ripresa del campionato - dichiara Marco Bresciani, capitano della Barton Cus Perugia - ci aspettano due partite da giocare in casa ed è assolutamente importante per noi vincerle. La prima è contro Alghero, con cui avevamo perso all'andata, e la seconda contro la capolista Valsugana. A Padova avevamo vinto ed è necessario ripetere l'impresa". Come vede la fine del campionato? "Dobbiamo vincere più incontri possibili - risponde Bresciani - se vogliamo avere una salvezza comoda. La nostra attuale posizione in classifica non ci rende giustizia ma purtroppo abbiamo perso delle partite per pochi punti e per colpa di alcuni nostri errori banali. Per cambiare la situazione dobbiamo smettere di farli". Secondo lei dall'inizio della stagione è cambiato qualche cosa? "Stiamo lavorando bene e i risultati si vedono. Ci siamo resi conto che possiamo fare meglio di quello che abbiamo fatto fino ad ora. L'esempio più recente ce lo abbiamo con la partita disputata a Torino. È stata dura ma abbiamo lottato fino alla fine ed abbiamo vinto segnando negli ultimi minuti. La nostra costanza ci ha premiato visto che siamo stati sotto di punteggio per tutta la durata della partita. Posso affermare, con un moderato ottimismo, che ora siamo più consapevoli dei nostri mezzi. Certo, con noi è sempre difficile fare pronostici e tutte le squadre del girone sono di un certo livello ma credo che ci siamo resi conto che possiamo fare di più e ci stiamo lavorando sopra. Con coach Andrea Tagliavento abbiamo trovato uno stile di gioco che ci riesce bene. Lo abbiamo integrato un po' di cose - termina capitan Bresciani - e pare che ci siano i risultati". Classifica dopo la 14esima giornata: Valsugana Padova e Ranger Vicenza (43 punti); Amatori Badia e Cus Torino (41); Gran Sasso (32); Barton Cus Perugia e Prato Sesto (27); Capoterra (24); Alghero (22); Cus Genova (18); Benevento (16). Prossimo turno (domenica 2 marzo 2014): Capoterra – Benevento; Valsugana Padova – Cus Torino; Cus Perugia – Alghero; Gran Sasso – Prato Sesto; Cus Genova – Vicenza. Riposa: Amatori Badia.   UNDER 18 Foligno - Barton Cus Perugia 0 - 48 Perugia: Morabito, Paoletti (Franchetti), Betti, Bellezza E., Moretti (Rota Rei), Stradaioli, Iandiorio, Palazzetti (Bellezza M.), Zualdi (Bragetta), Sonini, Capitini, Thijseen (Bononi), Lisetti (Tesorini), Alunni Cardinali, Pettirossi (Icardi). All.: Baldinelli e Fastellini. Punti Perugia - Mete: 2 Bononi, 2 Sonini, Icardi, Bellezza E., Tesorini, Capitini. Trasformazioni: 4 Betti.   FOLIGNO - Ottima prestazione della Barton Cus Perugia, impegnata in questa domenica nella quarta giornata di ritorno del campionato regionale di rugby maschile Under 18 (girone Umbria e Toscana). Il quindici biancorosso, allenato da Fabrizio Fastellini e Giorgio Baldinelli, si è imposto su i pari età del Foligno con il punteggio di 48-0. È stata quasi una partita a senso unico con un primo tempo abbastanza combattuto e con il secondo che ha registrato la netta superiorità del Perugia che è andato in meta otto volte, di cui quattro trasformate. Meritano di essere sottolineate le mete di Aleph Bononi, le prime due della sua carriera. La Barton Cus Perugia, seconda in classifica, ritornerà in campo domenica 9 marzo. A Pian di Massiano i grifetti incontreranno il Firenze, primo della graduatoria. Sarà una partita decisiva per la vetta della classifica del girone visto che le due squadre sono distanziate solo di quattro punti.     UNDER 16 Terni - Barton Rugby Perugia 14 - 51 Perugia: Bigarini, Balucani, Pettirossi, Rettagliata, Vivaldi, Paoletti, Battistacci, Pittola, Khayari, Barbalata, Bevagna, Bragetta, Cecchetti, Ferri, Peter Rios. In panchina entrati: Perego, Bello, Mannucci, Ruta, Pugliese, Biscarini. Non entrato: Silvestri. All.: Gamboni e Foca.   Punti Perugia - Mete: Bigarini, Balucani, Rettagliata, 2 Vivaldi, Battistacci, Khayari, Cecchetti, Biscarini. Trasfomrazioni: 2 Bigarini, Pugliese.   TERNI - Vittoria in trasferta anche per la Barton Rugby Perugia Under 16. Domenica mattina i biancorossi, impegnati sul campo dei pari età del Terni, si sono imposti per 51-14. Si è trattato di un match quasi a senso unico con la Barton che è partita molto forte costringendo gli avversari subito alla difesa. Il campo pesante ha permesso poco ai ragazzi di correre ma questo non ha fermato i perugini che hanno realizzato molte delle nove mete fatte sul gioco largo mentre sul punto d'incontro i ternani hanno tenuto un po' più testa. Ottima la prestazione inedita dei mediani di mischia ed apertura Battistacci e Paoletti, che hanno saputo gestire bene la situazione. Bene anche il gioco di Vivaldi e di Pittola, bravo nei punti d'incontro e lanci di gioco. Prima meta per Biscarini, Balucani e Bigarini. Domenica 9 marzo, per la quinta giornata di ritorno del campionato regionale di rugby maschile Under 16 (girone Umbria e Toscana), i ragazzi di Gianluca Gamboni e Giuliano Foca, secondi in classifica, affronteranno il Firenze, formazione a metà della graduatoria.