Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cosmi: "Al giro di boail Perugia si è dimostratala squadra più forte"

default_image

"Ad oggi, il Perugia è la squadra migliore e, incrociando le dita, ci sono i presupposti perché lo resti fino alla fine"

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

E' arrivato il titolo d'Inverno nella categoria “più bastarda che c'è”, così la definisce Serse Cosmi che dice la sua sulla stagione dei biancorossi. Non c'è nulla di casuale, secondo il tecnico dell'ultima serie A, nel primo posto al giro di boa. “La classifica è sempre lo specchio del valore di una squadra e il Perugia - spiega Cosmi - ha dimostrato, per tante situazioni, di essere la più forte. Ha espresso bel gioco, la difesa è affidabile, è venuta fuori da un momento difficile e non perde gli scontri diretti. Il presidente dice, giustamente, che il titolo d'inverno è relativo. Ma, ad oggi, il Perugia è la squadra migliore e, incrociando le dita, ci sono i presupposti perché lo resti fino alla fine”. Sul mercato Cosmi andrebbe a cercare solo “un'alternativa a Filipe, perché quando manca non c'è un giocatore con le stesse caratteristiche. Per il resto, se sta in panchina Mazzeo significa che le alternative ci sono”. E poi Eusepi, il valore aggiunto del Grifo, già individuato dal tecnico di Ponte San Giovanni in estate, che “sta confermando ciò che pensavo e avevo intuito”. Sulle avversarie Cosmi guarda al Lecce che “se non fosse partito con 5 sconfitte sarebbe oggi la più temibile in assoluto. E comunque la vedo come l'unica in grado di fare un filotto di vittorie per impensierire il Perugia. Poi, tranne il Frosinone, le altre hanno mostrato qualche limite”.