Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Michel Platini da Fazio si scaglia contro il Var

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Michel Platini, ex fuoriclasse della Juventus ed ex presidente dell'UEFA, ospite di Fabio Fazio in tv a Che tempo che Fa, ha commentato la completa assoluzione nella vicenda del presunto pagamento illecito ricevuto dall'allora ex presidente della FIFA Sepp Blatter. "Non ho festeggiato, perché mi sono sempre ritenuto un uomo libero", ha detto Platini. "Ho sofferto per un mese, poi ho pensato a difendermi. Dopo che la giustizia svizzera mi ha assolto, ora sono io a spiegare come sono andate le cose", ha aggiunto nel presentare la sua nuova autobiografia 'Il re è nudo'. "Alla FIFA non mi volevano come presidente", ha dichiarato Platini. "Io volevo difendere il calcio, unico calciatore che poteva diventare presidente della FIFA", ha ribadito Platini. Il tre volte Pallone d'Oro ha detto di "non aver più rapporti con Blatter" e neanche con gli attuali vertici della FIFA. "A 64 anni ho la possibilità di una ultima avventura, ma non posso sbagliare e ci devo pensare bene", ha proseguito Platini che si è detto anche "sorpreso" dalle parole di stima ricevute dal presidente francese Emanuel Macron. Infine sul VAR, che ha sempre osteggiato, Platini ha detto: "Il VAR non regola le cose, ma le sposta. Non si tornerà mai indietro, ma penso sia una bella c.....".