Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sempre Iemmello, il Perugia stende il Pisa e si regala una notte in vetta

Il gol di Iemmello (Foto Belfiore)

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Il Perugia festeggia nel migliore dei modi la millesima partita in Serie B battendo 1-0 il Pisa e tornando così al successo dopo la sconfitta di settimana scorsa subita ad Empoli. Prima del via minuto viene ricordato con un minuto di silenzio il presidente del Sassuolo, Giorgio Squinzi, recentemente scomparso. Al fischio d'inizio Oddo presenta un Perugia inedito, con Rosi che affianca Gyomber e Falasco in una difesa a tre, con Falzerano e Di Chiara alti e larghi e con Buonaiuto e Fernandes a supporto di Iemmello nel 3-4-2-1 di serata. Ad inizio gara il Grifo fatica a rendersi pericoloso mentre il Pisa ci prova con Masucci al 9', mentre a metà del primo tempo la squadra toscana viene bloccata da Vicario, provvidenziale in pochi secondi su Gucher e Marconi. Lo spavento subito scuote i biancorossi che con il passare dei minuti si sciolgono. Al 32' Kouan calcia a lato ma poco dopo, al 34' , il Perugia passa all'incasso quando Di Chiara pennella un cross per Iemmello che di testa batte Gori realizzando il settimo gol in campionato. Rinvigorito dalla rete appena segnata, la punta calabrese va alla conclusione un altro paio di volte. Al 35' calcia a lato da buona posizione, al 42', invece, lambisce il palo. Si va all'intervallo sull'1-0. Sotto di un gol il Pisa - che con l'ingresso di Minesso passa al 4-3-1-2 - approccia la ripresa con la voglia di pareggiare. Al 13' Marconi avrebbe la palla dell'1-1 ma la punta spara alto davanti a Vicario. Dopo 18 minuti, nel Grifo si rivede Melchiorri che sostituisce un anonimo Fernandes. Il cambio fa sì che i grifoni “ballino” tra il 4-3-1-2 ed il 4-4-2 riuscendo a gestire senza troppi patemi un avversario rognoso ma che sembra spegnersi alla distanza. Al 28' Di Chiara ha la palla del 2-0 ma spreca davanti a Gori. L'ultimo vero sussulto di una partita che il Perugia vince con merito e cinismo, regalandosi inoltre un prezioso successo alla partita numero 1000 in Serie B che vale il provvisorio primo posto in classifica.