Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, Iemmello racconta la doppietta al Chievo

Esplora:
La festa dopo l'1-1 di Iemmello

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

“Sono contento per i due gol. Segnare, anche se su rigore, fa sempre piacere. Contro il Chievo non è stata una gara facile - spiega Iemmello -. Siamo stati bravi a rimanere in partita nel primo tempo nonostante fossimo un po' in difficoltà per via della rete subita dopo pochi minuti. Poi abbiamo trovato il pareggio. Il Chievo nel secondo tempo è un po' calato mentre noi siamo cresciuti con il palleggio. Sul piano del gioco, rispetto alle ultime partite forse abbiamo fatto un passo indietro ma ci prendiamo questa vittoria. Abbiamo dimostrato di avere carattere ed allo stesso tempo abbiamo grossi margini di miglioramento”. Iemmello si sofferma anche su se e quanto abbia inciso il modulo (domenica Oddo ha scelto di partire con il 4-3-1-2 e non con il 4-3-2-1, ndr) nel successo del Grifo sui veneti: “I moduli lasciano il tempo che trovano - precisa -. E' vero, più siamo davanti, più c'è qualità e più ci sono spazi meglio è, ma ciò che conta è l'interpretazione del modulo stesso”.