Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terremoto M.3.1 alle ore 6.28 a Sant'Anastasio di Spoleto

L'epicentro nella mappa dell'Ingv

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Ennesima scossa di terremoto nel centro dell'Umbria. Alle ore 06.28 del primo novembre 2018 la terra ha tremato fino a raggiungere magnitudo 3.1. Epicentro, secondo i rilevamenti forniti dall'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia): Sant'Anastasio, frazione del Comune di Spoleto in un punto perfettamente equidistante (6 km di distanza) tra Castel Ritaldi e Spoleto. La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione della zona, ma non ha provocato danni. L'ipocentro è stato localizzato a 10,1 Km di profondità. L'Ingv, in particolare, ha raccolto segnalazioni di persone che hanno avvertito il sisma da: Foligno, Spoleto, Trevi, Terni, San Gemini, Giano dell'Umbria, Cascia, Deruta, Montecastrilli e Scheggino. La scossa, stando agli strumenti dell'Ing, almeno fino alle ore 10.30 non ha avuto alcuna replica. Nei giorni scorsi c'erano state altre scosse anche nel basso Trevano. Alle 22.15 del 29 ottobre scorso una scossa di magnitudo 2.6 era stata invece registrata proprio nelle immediate vicinanze di questa scossa, a Maiano di Spoleto. Clicca qui per la nostra intervista a padre Martino Siciliani su quello che secondo il direttore dell'Osservatorio sismico Andrea Bina sta accadendo.