Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tenta suicidio, salvato

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Ha tentato di impiccarsi in carcere un detenuto tunisino di 22 anni e solo grazie al tempestivo intervento degli agenti della polizia penitenziaria è stata sventata la tragedia. E' successo giovedì 11 ottobre nella casa di reclusione di Maiano a Spoleto. L'allarme è scattato intorno alle 18.30 quando un agente in servizio ha notato il 22enne tunisino appeso alle grate della finestra della sua cella. L'intervento della Penitenziaria e dei medici ha sventato il peggio. Prontamente trasportato a mezzo 118 in ospedale è ora ricoverato in ospedale in osservazione. "Il detenuto era giunto a Spoleto da un carcere della Toscana solo il 26 settembre scorso , - sottolinea Donato Capece, segretario generale del Sappe - e fa parte di una serie di trasferimenti, operati nell'ultimo mese dal Provveditorato regionale Amministrazione Penitenziaria di Toscana_Umbria, di detenuti che avendo creato gravi problemi di ordine e sicurezza in altri istituti vengono trasferiti a Spoleto al ritmo di 2 a settimana. Ora la situazione è  al limite della gestione".