Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arrestati due rifugiati col vizio dello spaccio

default_image

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Migranti, ma col vizio dello spaccio. Due giovani stranieri sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Spoleto con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. In particolare sono stati i carabinieri di Castel Ritaldi, guidati dal comandante Francesco Caccetta, a pizzicarli dopo aver monitorato la situazione. I carabinieri hanno sorpreso i due migranti, che fanno parte del progetto dei richiedenti asilo e rifugiati mentre erano in procinto di cedere una dose di marijuana ad alcuni adolescenti della zona. I carabinieri hanno effettuato una perquisizione nei locali dove i due stranieri sono ospiti, con l'ausilio anche di un'unità cinofila. E' stata scovata altra droga tra marijuana ed hashish (una quindicina di grammi). L'arresto è stato convalidato dal gip del tribunale di Spoleto, che ha rimesso entrambi in libertà, disponendo per uno dei due l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.