Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Palazzi da abbattere, si spera nella sanatoria

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Potrebbe essere il Tar dell'Umbria ad aprire la strada per la sanatoria dei palazzi della Posterna, a SPoleto, giudicati abuso edilizio con sentenza definitiva del dicembre 2015 e il 9 novembre scorso al centro dell'ingiunzione per la demolizione entro 60 giorni inviata dal sostituto della procura generale di Firenze, Francesco Pappalardo, agli avvocati dei sei condannati. A ricorrere ai giudici amministrativi è stata la società costruttrice dei condomini, Madonna Delle Grazie, che al municipio aveva presentato un'istanza finalizzata alla sanatoria non andata a buon fine, come emerge dalla stessa ingiunzione di abbattimento dei palazzi della Posterna. Il ricorso al Tar dell'Umbria depositato da Madonna Delle Grazie è già stato discusso, ma il collegio ha trattenuto la decisione e si è quindi in attesa della sentenza. Se le richieste avanzate dalla società costruttrice dovessero essere accolte si aprirebbe la strada per la sanatoria dei palazzi della Posterna, in cui prendono posto 32 appartamenti, buona parte dei quali venduti a terzi e abitati. LEGGI IL SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE DELL'UMBRIA