Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La sana alimentazione sbarca a scuola

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Sbarca a Montecitorio il nuovo progetto educativo dell'azienda Monini rivolto alle scuole e incentrato sulla una alimentazione. Un concorso che coinvolgerà circa 3mila scuole a livello nazionale. Alla presentazione dell'iniziativa era presente anche il vice ministro Riccardo Nencini che ha esaltato il valore educativo del progetto. Tra gli intervenuti anche l'onorevole Maria Chiara Gadda, promotrice della legge contro gli sprechi alimentari, Zefferino Monini, presidente della Monini, la sorella Maria Flora, lo chef Gianfranco Vissani, le deputate Elvira Savino e Anna Ascani, oltre a Sara Farnetti, specialista in medicina interna e nutrizione funzionale e Salvatore Velotto, presidente ordine dei tecnologi alimentari Campania e Lazio.”"Educare i giovani sui principi di una sana alimentazione è fondamentale e noi da tempo come azienda sviluppiamo progetti educativi che puntano a diffondere corretti comportamenti alimentari e sani stili di vita”, ha dichiarato Zefferino Monini. “Il nuovo progetto prosegue il lavoro degli ultimi anni e amplia la narrazione con il sito internet, con l'App Monini360 e con l'introduzione nel Cartoon dell'olivetta "Nini", amichetta di "Mo", educando alla sana alimentazione attraverso un linguaggio semplice e coinvolgente” ha sostenuto Maria Flora Monini. “Dobbiamo conservare la nostra cultura e difendere la nostra ricchezza alimentare. Un filo di olio extra vergine di oliva esalta i piatti della nostra cucina” ha sottolineatolo chef Vissani. “Abbiamo la fortuna di avere nel nostro paese imprese virtuose, come Monini, che oltre ad offrire prodotti di qualità hanno inserito nelle proprie politiche aziendali progetti di tipo educativo e di sostenibilità sociale. Queste iniziative devono essere stimolate”, ha sostenuto l'onorevole Gadda. L'incontro è stato anche l'occasione per premiare le 4 scuole vincitrici del concorso educativo dello scorso anno. A consegnare i riconoscimenti la deputata Anna Ascani, Zefferino e Maria Flora Monini.