Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

S'intrufola in casa con una scusa e deruba anziana

default_image

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Si è finta interessata all'acquisto di un appartamento e dopo essersi fatta aprire la porta presentandosi con toni garbati e gentili ha distratto la vittima, permettendo al proprio complice di fare razzia di oro e monili. È stata una signora spoletina di 86 anni, residente nella zona di viale Marconi, a subire la truffa. A metterla in atto nelle scorse ore una donna che ha utilizzato uno stratagemma particolare: stando a quanto raccontato dalla vittima ai carabinieri che si stanno occupando del caso, la donna si è presentata al portone di ingresso della palazzina dove l'anziana vive spiegando di essere intenzionata ad acquistare un immobile realmente in vendita situato all'interno dell'edificio. Una volta entrata, le ha poi chiesto di poter visionare il suo giustificando la richiesta con il fatto che la disposizione dei locali sarebbe stata simile. La signora, fidandosi, l'ha quindi fatta salire facendole fare il giro delle stanze senza accorgersi che in casa si era introdotta anche una terza persona, che ha potuto così rubare in maniera indisturbata gioielli e oggetti preziosi. Andata via la donna, l'anziana si è resa conto di quanto accaduto lanciando l'allarme e denunciando il fatto ai militari guidati dal capitano Marco Belilli, che hanno avviato le indagini per raccogliere tutti gli elementi utili per risalire ai responsabili.