Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La fisarmonica di Galliano per il Concerto di Pasqua e il Requiem del 2 luglio

Riccardo Regi
  • a
  • a
  • a

Pubblico delle grandi occasioni lunedì 17 aprile al teatro Nuovo Gian Carlo Menotti di Spoleto per il Concerto di Pasqua, una sorta di anteprima della sessantesima edizione del Due Mondi, "Du tango nuevo à la new musette" con Richard Galliano Sextet. Giorgio Ferrara ha introdotto il virtuoso bandoneonista  dopo aver annunciato la conferenza stampa ufficiale di presentazione del Festival per il 3 maggio al Mibact alla presenza di Franceschini e dato una ulteriore anticipazione del programma: proprio Richard Galliano chiuderà  il 2 luglio in piazza Duomo il requiem “Stringeranno nei pugni una cometa” commissionato a Silvia Colasanti. Poi il fisarmonicista è entrato in scena proponendo alcuni classici di Astor Piazzolla come Regreso al amor:sur; Escualo e Oblivion come bis. Il sestetto ha anche suonato brani altrettanto famosi di Galliano: "Petite suite francaise"; "Opale concerto"; "Milonga - extrait de la suite 'Contrastes'; La valse à Margaux e Tango pour Claude. Applausi scroscianti per questo prima apparizione al Festival del grande fisarmonicista accompagnato da Bertrand Cervera primo violino; Saskia Lethiec violino; Jean Paul Minali Bella viola; Eric Levionnois violoncello e Sylvain le Provost contrabbasso.