Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sfide appassionanti alla Rocca per il mondiale di scacchi

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Ancora grandi emozioni nello splendido scenario della Rocca Albornoziana di Spoleto, dove si sta disputando il mondiale amatoriale di scacchi organizzato dall'Accademia internazionale dei grandi maestri Roberto Mogranzini e Martha Fierro. Nel quarto turno di partite da segnalare il primo stop di Stefan Pogosyan, Il giovane russo, giocatore dal ranking Elo più elevato, è stato sconfitto dal canadese Marc Ghannoum che continua in maniera positiva la sua marcia nella categoria Under 2300 Open.  Nella Under 2000 Open buon cammino iniziale del ternano Egidio Cardinali, tra l'altro fresco di nomina a capo del comitato regionale umbro della Federscacchi. Prima della sfida contro il forte ucraino Borodavkin, Cardinali ha superato il filippino Ramil, il polacco Hasinski e il rumeno Moldovan. Nella categoria Under 1700 Open successo dell'inglese Mkhumba sull'uzbeko Nurmatov e patta tra il greco Savva e Shadrin. Curiosità: due giocatori hanno avuto partita persa per colpa del cellulare. Il regolamento infatti parla chiaro: se il telefono di un giocatore squilla in area di gioco durante lo svolgimento di una partita, viene data gara persa al medesimo. Martedì si prosegue con il quinto turno di partite (dalle ore 15).