Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Piazza gremita per accogliere la fiaccola benedettina

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Piazza San Benedetto gremita per l'atteso ritorno a Norcia della fiaccola benedettina. Lunedì 20 marzo tanti i fedeli che in serata hanno atteso l'arrivo dei tedofori. Reduci dalla staffetta di oltre 300 chilometri tra Rieti, Monteleone di Spoleto e Cascia proprio loro hanno attraversato Porta Romana e, di corsa lungo corso Sertorio, hanno portato la fiaccola fin sotto alla statua di San Benedetto. “L''unico monumento completamente illeso della nostra città”, come ha detto il sindaco Nicola Alemanno che ha anhe ricordato come la cripta sia in larghissima parte in piedi. Il vescovo Renato Boccardo ha ricordato la grande solidarietà dimostrata nei confronti dei terremotati e l'importanza del messaggio della fiaccola, in questo momento particolarmente: "L'auspicio è che il fuoco bruci tutte le lungaggini burocratiche”, ha aggiunto. Infine i tradizionali fuochi di artificio che hanno illuminato tutto il centro storico. E martedì 21 marzo festa per il patrono con sfilata del corteo storico di Norcia, la solenne celebrazione eucaristica e la processione con il reliquiario del patrono d'Europa.