Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Due anni e sei mesi da scontare per una rapina

default_image

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Aveva compiuto una rapina proprio nella città ducale per la quale deve scontare una pena di due anni, sei mesi e ventinove giorni. E' stato rintracciato a Roma un tunisino di 22 anni, con numerosi precedenti. Durante il controllo il giovane, nel tentativo di darsi alla fuga, ha iniziato a colpire i poliziotti con calci e pugni minacciandoli. Immobilizzato è stato accompagnato negli uffici del commissariato Porta Maggiore dove è stato arrestato per violenza, resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale. A suo carico è risultato appunto un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Spoleto in base al quale, ritenuto colpevole del reato di rapina e dovrà scontare 2 anni, 6 mesi e 29 giorni di carcere. L'arresto è avvenuto nell'ambito di controlli straordinari effettuati nel quartiere del Pigneto a Roma da parte degli agenti della polizia del reparto volanti e reparto prevenzione crimine (commissariato Porta Maggiore). Con l'ausilio di unità cinofile sono state controllate le zone cosiddette della “movida”. Identificate oltre 60 persone e controllati alcuni locali della zona. All'arrivo delle pattuglie c'è stato un fuggi fuggi generale e gli agenti hanno recuperato anche un involucro contenente hashish che era stato gettato a terra. Anche un cittadino del Bangladesh di 28 anni è stato individuato dai poliziotti. Era privo di documenti ed è stato accompagnato all'ufficio immigrazione per accertamenti. E' risultato destinatario di un ordine di espulsione ed è stato denunciato.