Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ex Pozzi, il Comune anticipa la cassa integrazione a 150 operai

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Il Comune di Spoleto sta sostenendo i costi delle anticipazioni dei trattamenti di cassa integrazione a favore di circa 150 lavoratori della Isotta Fraschini e dell'Ims, come promesso dal sindaco Cardarelli nell'ultimo summit in Regione. “Si tratta di una misura che si è resa necessaria in considerazione della grave crisi economica che è in atto nel Paese e che sta generando, ormai da tempo, pesanti ripercussioni anche sulle attività produttive e, in generale, sul tessuto socio-economico del territorio di Spoleto”, precisa una nota dell'amministrazione comunale. “Tra i soggetti locali presenti sul territorio appare quanto mai opportuno condividere l'impegno di esaminare, con responsabilità e attenzione, le problematiche che rischiano di determinare i maggiori effetti negativi sugli equilibri economici e sociali dell'ambiente cittadino. La crisi sta generando processi di ristrutturazione, riorganizzazione o chiusure di aziende con gravi impatti sui lavoratori. Per fronteggiare tali impatti negativi si ricorre a tutti i possibili ammortizzatori sociali, in particolare a quelli della cassa integrazione guadagni straordinaria. Tra le crisi aziendali che riguardano il territorio è emersa, come di particolare gravità, quella della Isotta Fraschini e della Ims, entrambe in amministrazione straordinaria".