Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Senzatetto morto per il freddo, colletta per i funerali

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Si chiamava Mladjen Milanovic, per tutti Milanovic, il senzatetto trovato morto nell'area dell'Anfiteatro di Spoleto e deceduto - almeno questa è la prima ipotesi formulata dai sanitari del 118 - per il freddo. Non è chiaro se il quarantacinquenne di nazionalità bosniaca, arrivato in Italia nel 1992 e a Spoleto poco dopo, fosse già deceduto da alcune ore quando il suo corpo senza vita è stato ritrovato nel tardo pomeriggio di lunedì 9 marzo. Sembra che qualcuno lo abbia visto la mattina nella zona di piazza del Mercato in centro storico, ma saranno gli accertamenti autoptici a fugare ogni dubbio sul l'orario del decesso e le cause della morte. Sulla vicenda svolgono indagini i carabinieri. Il quarantacinquenne bosniaco viveva a Spoleto da più di 20 anni, era scappato dal suo Paese durante la guerra dei Balcani. Aveva fatto anche lavori agricoli saltuari mentre negli ultimi anni spesso trovava rifugio di notte in uno dei bagni pubblici della città. Poi con la recente operazione di sistemazione dei servizi pubblici varata dal municipio aveva dovuto cercare altro riparo. Diversi spoletini che lo conoscevano hanno tentato più percorsi per assicurargli un tetto sopra la testa senza però riuscire a trovare una soluzione definitiva. Intanto in città alcuni residenti, commercianti e pensionati hanno già fatto scattare una colletta per i funerali.