Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Accusato di violenza e stalking dalla ex, assolto dopo cinque anni

default_image

Pamela Bevilacqua
  • a
  • a
  • a

Né violenza sessuale, né atti persecutori e né minacce: assolto. Il tribunale di Spoleto, in seduta collegiale, presieduto dalla dottoressa Bellina lo ha assolto da ogni accusa “perché il fatto non sussiste”. La vicenda nacque nel 2010 a seguito della denuncia querela della parte offesa, ex fidanzata del giovane. La difesa del ragazzo, affidata all'avvocato Donatella Tesei, ha evidenziato l'insussistenza di ogni elemento di prova a sostegno delle accuse mosse dalla querelante. Si chiude così un iter giudiziario durato ben 5 anni che ha visto durante l'ultima udienza la stessa pubblica accusa, sostenuta dal pubblico ministero Michela Petrini, all'esito di una motivata requisitoria, chiedere l'assoluzione dell'imputato. Il collegio, dopo la camera di consiglio, ha deciso così di assolvere il giovane da tutte le accuse. Assoluzione con formula piena, il fatto non sussiste, questo il verdetto.  Durante la fase dibattimentale non è emersa alcuna responsabilità penale del ragazzo. I racconti della sua ex fidanzata e le altre testimonianze susseguitesi nel corso delle udienze di questi anni, non hanno assolutamente convinto il pm e il collegio penale.