Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ex Pozzi, gli operai al sindaco: “Non abbiamo soldi per pagare la Tari”

Chiara Fabrizi
  • a
  • a
  • a

Crisi ex Pozzi, gli operai chiedono al sindaco di congelare il pagamento delle Tari. Si è impegnato ad avviare una serie di accertamenti sulla fattibilità dell'operazione, il primo cittadino Fabrizio Cardarelli che giovedì 27 novembre ha partecipato, insieme al commissario straordinario Claudio Franceschini e ai rappresentanti sindacali, all'assemblea dei lavoratori di Ims e Isotta Fraschini. Un centinaio le tute blu presenti, alcune delle quali hanno per l'appunto evidenziato l'impossibilità di pagare la tassa rifiuti recapitata in questi giorni dall'ente e in scadenza il 15 dicembre. Agli uffici finanziari del municipio spetterà quindi il compito di verificare a stretto giro i margini per procedere a un'eventuale sospensione del versamento o in alternativa alla rateizzazione. Da chiarire anche il versamento dell'addizionale Irpef comunale e regionale che le tute blu, in particolare di Ims, non lavorando non stanno effettuando col timore, manifestato da molti, di trovarsi a gennaio di fronte alla richiesta di un saldo. All'ordine del giorno dell'assemblea anche l'anticipazione della cassa integrazione straordinaria, firmata circa un mese fa per l'intero organico del polo metallurgico. L'emergenza sociale, è evidente, non accenna a rientrare. Il commissario Franceschini ha annunciato che da lunedì torneranno al lavoro, in media per un paio di settimane, 64 operai di Isotta Fraschini chiamati in fabbrica per evadere 14mila testate Fiat. Sul fronte Ims è stato, invece, ribadito l'interessamento da parte di potenziali investitori con cui i commissari stanno continuando una serie di interlocuzioni, mentre resta programmata per l'inizio del 2015 la riaccensione del cubilotto, cuore della fonderia.