Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Entra in un'abitazioneper compiere un furtoe dimentica lo zaino

L'autore è un noto pregiudicato spoletino ritenuto responsabile del furto con la complicita' della figlia già detenuto nel carcere di Spoleto

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Entra in un'abitazione per compiere un furto e fugge dimenticando lo zaino con i documenti: si tratta di un noto pregiudicato spoletino, ritenuto responsabile del furto con la complicita' della figlia, gia' detenuto nel carcere di Spoleto, ma ammesso al beneficio di legge del lavoro esterno. Padre e figlia sono stati denunciati. Il furto era avvenuto giovedi' scorso, in una casa di campagna in localita' Monteluco. I ladri erano entrati da una finestra aperta e si erano impossessati di un sacchetto contenente la somma di 3.000 euro in monete. Alcuni residenti della zona hanno riferito di aver visto allontanarsi dalla casa un'autovettura di colore chiaro con a bordo un uomo ed una donna. Le indagini del commissariato di Spoleto sono giunte ad una svolta decisiva quando il derubato il giorno successivo, svolgendo i lavori domestici, ha trovato sotto il letto uno zaino contenente effetti personali e documenti di identita' di un noto pregiudicato spoletino, che evidentemente nella fretta era stato dimenticato. Il presunto responsabile, nel giorno in cui e' stato compiuto il furto era esonerato dallo svolgere l'attivita' lavorativa e doveva restare a casa. In seguito alla denuncia ha perso i benefici di legge che gli erano stati concessi.