Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gianni Morandi: "Io e Amadeus sul palco? Inventeremo. Il mio amico più grande? Lucio Dalla"

Pietro Bevilacqua
  • a
  • a
  • a

Gianni Morandi, l’eterno ragazzo, oltre 50 milioni di dischi venduti, co-conduttore della 73ma edizione del Festival di Sanremo. Lo abbiamo incontrato a poche ore dall'inizio della kermesse della canzone italiana. 

Gianni, tu Sanremo l’hai fatto in tutte le salse, ed hai cantato sempre l’amore.

"Sì, è vero, l’ho fatto in gara, come conduttore da ospite. L’amore è stato il Ligth motiv delle mie partecipazioni e soprattutto delle mie canzoni. E’ bene ricordare che nel 1995, partecipai in coppia con Barbara Cola con la canzone “In amore” e ottenni il secondo posto".

Amore è anche quello per un amico. Tu hai sempre puntato sui rapporti di amicizia.

"La vera amicizia, che è tutt’altro che conoscenza, non è facile trovarla. Io credo che l’amico è quello che quando hai bisogno ti dice “Ci sono”. Un grande amico, è stato Lucio Dalla. Abbiamo iniziato insieme, eravamo tifosi del Bologna. Fu Gino Paoli a spingerlo a cantare. Eravamo un bel gruppo, c’erano Dino, Michele Piero Focaccia. Lucio l’ultima apparizione televisiva l’ha fatta proprio qui a Sanremo quando io ero conduttore".

Come vi siete organizzati con Amadeus, che farete sul palco?

"Qualcosa ci inventeremo, tra noi c’è una grande intesa. La nostra idea di spettacolo è molto simile. A me piace fare da assist".

Quest’anno otre a condurre sarai insieme al trittico vintege con Albano e Ranieri.

"Eravamo rivali all’inizio della nostra carriera, ora siamo molto legati e vogliamo festeggiare. Canteremo le nostre canzoni più popolari, faremo cantare tutti".

Un’ultima domanda, ti sei così bene adeguato ai tempi che sei diventato il re dei social.

"Ma, quella dei social è una cosa nata casualmente, una mia fan mi ha chiesto una foto da postare in un gruppo facebook di mie fan. Mi divertivano i commenti e da li ho deciso di essere attivo sui social".

A quale delle tue canzoni sei più legato?

“Andavo a 100 all’ora”.