Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rosalinda Cannavò, la malattia e l'amore per Andrea Zenga: ora Tale e quale show

  • a
  • a
  • a

Rosalinda Cannavò è una delle concorrenti di Tale e quale show che maggiormente sta brillando all'interno del cast proposto quest'anno da Carlo Conti. Ha vinto l'ultima puntata imitando Francesca Michielin e riscuotendo un grande successo tra la giuria, il pubblico e gli stessi compagni di avventura.

 

 

Cannavò, originaria di Messina, 29 anni, è arrivata al successo come attrice con il pseudonimo di Adua Del Vesco nella fiction L'onore e il rispetto (lei ha partecipato alla terza stagione, nel 2012), utilizzando il nome di fantasia di una delle protagoniste della miniserie per la tv I colori della vita. Da lì ha poi partecipato ad altre fiction (Il Bello delle Donne, Rodolfo Valentino - La leggenda e Furore - Il vento della speranza). Al cinema ha esordito nella pellicola di Paolo Sorrentino dal titolo Loro, dove ha interpretato la giovane Veronica Lario, ex moglie di Silvio Berlusconi. Si è poi fatta conoscere al grande pubblico partecipando al reality Grande Fratello Vip 5 arrivando sino alla semifinale. 

 

 

Nella sua vita privata, quando si faceva chiamare Adua Del Vesco è stata fidanzata con Gabriel Garko. Una relazione che tuttavia si è rivelata fasulla, come confermato dallo stesso Garko durante il reality: "Fingere è stata dura, noi lo abbiamo fatto per un po’ di tempo e posso garantire che non è stata una cosa semplice" ha spiegato l'attrice. Tra le relazioni costruite a tavolino anche quella con Massimiliano Morra. In realtà Rosalinda è stata fidanzata per anni con Giuliano Condorelli. Nel finale della sua esperienza all'interno della casa del Grande Fratello Vip 5, si è legata ad Andrea Zenga, figlio dell'ex portiere di Inter e Nazionale e di Roberta Termali. I due fanno ancora coppia. A Verissimo in precedenza Cannavò aveva raccontato di essere stata vittima di violenza sessuale da adolescente, quando aveva solo 12 anni, e poi la malattia. "Da anoressica sono arrivata a pesare 32 chili e ho rischiato veramente tantissimo. Oggi se ci penso non so come io sia arrivata fino a quel punto. Ho i segni sul cuore e sulla pelle. Ma sconfiggere questa malattia è stata la cosa più difficile e giusta che potessi fare" ha raccontato.