Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gazebo, chi è Paul Mazzolini: la moglie, la carriera e il successo di I like Chopin

  • a
  • a
  • a

Il musicista Gazebo torna in tv ospite di Oggi è un altro giorno, il salotto di Rai1 con Serena Bortone alla conduzione. L'artista, icona degli anni Ottanta, è l'autore della nota canzone I like Chopin che ha segnato un'epoca.

 

 

Ma chi è Gazebo? All'anagrafe Paul Mazzolini, nato a Beirut da un diplomatico friulano e una cantante statunitense, ha 62 anni e nella sua vita si è occupato di musica - cantante ma anche arrangiatore e produttore discografico - affermandosi negli anni Ottanta nel filone musicale della disco italiana. Ha vissuto in Giordania, Danimarca e Francia ma è cresciuto a Roma dove ha completato gli studi universitari in letteratura francese e imparando a suonare la chitarra. Dopo essersi cimentato in vari generi - tra cui jazz, rock e punk rock - produce il singolo Masterpiece (1982) che fu il suo primo successo e inizia la collaborazione con Naggiar. Ma è nel 1983 che raggiunge subito l'apice con il brano I like Chopin - scritto insieme a Pierluigi Giombini - capace di rimanere in testa alle classifiche europee per settimane. Gazebo scrive anche il testo di Dolce vita, destinato a diventare il più grande successo discografico nella carriera di Ryan Paris, per poi dedicarsi prevalentemente alla carriera di produttore e arrangiatore.

 

 

Negli anni successivi Gazebo ha prodotto altri 6 album. Ha partecipato a diversi programmi televisivi revival degli anni Ottanta tra cu La notte vola (2001), Arena Suzuki '60, '70 e '80 (2021) e Top 10 (2022). I like Chopin ha fatta parte insieme a Masterpiece della colonna sonora del primo film cinepanettone dei fratelli Vanzina. "Per due anni ho girato le tv del mondo con questo pezzo, poi facemmo un album completamente diverso e fu un errore dal punto di vista commerciale. Lo step successivo sarebbe stato affidarsi a un produttore inglese o americano che avesse esperienza su come confezionare hit mondiali. Noi siamo partiti da Roma e ci siamo ritrovati a competere con grossissime produzioni planetarie. Quel pezzo è stato anche un trappola" ha racconta in una recente intervista. E ancora: "Per me è stato molto difficile lavorare. Gli anni Novanta sono stati catastrofici: chi, come me, ha fatto musica anni ottanta è stato messo da parte con un certo snobismo". In paio di occasioni ha provato a fare il Festival di Sanremo, quello di Morandi prima e Baglioni poi, ma le sue canzoni sono state rifiutate. "Morirò senza salire sul palco dell'Ariston" ha detto Gazebo. Nella vita privata Gazebo è sentimentalmente legato ad una donna di nome Maria, conosciuta alla fine degli anni '80, dalla quale ha avuto due figli: Gabriel, il maggiore, ed Eva, la secondogenita.