Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quarto Grado, stasera in tv 16 settembre su Rete4: i casi di Liliana Resinovich e Alessandra Matteuzzi

Esplora:
Gianluigi Nuzzi conduce

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv - venerdì 16 settembre 2022 - torna l'appuntamento con Quarto Grado su Rete4 (ore 21,20). In streaming invece la visione è possibile su Mediaset Play. Alla conduzione i giornalisti Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero.

 

 

Continua a tenere banco il mistero legato alla morte di Liliana Resinovich. La 63enne è al centro delle cronache già da mesi, dopo che di lei si sono perse le tracce nel dicembre del 2021. Poche settimane più tardi, il 5 gennaio, è stato ritrovato il corpo, che si trovava in un bosco non lontano dalla sua casa di Trieste. Da quel momento in poi, gli inquirenti sono al lavoro nel tentativo di comprendere se si sia trattato di omicidio o suicidio. Neanche l’autopsia realizzata dalla Procura ha aiutato a risolvere il mistero: pur dando credito all’ipotesi che Liliana si sia tolta la vita, l’esame autoptico non ha potuto escludere con certezza altri scenari. La vittima avrebbe smesso di vivere solo pochi giorni prima del ritrovamento del cadavere. Se ciò fosse confermato, cosa ha fatto la Liliana tra la data della scomparsa e quella della morte? A non credere alla versione del suicidio vi sono gli stessi familiari di Liliana. Il fratello Sergio, come raccontato durante Quarto Grado del 16 settembre, nelle scorse settimane ha ipotizzato che qualcuno possa aver picchiato e tolto la vita alla vittima.

 

 

A Quarto Grado c’è spazio per un altro efferato caso di cronaca, ovvero l’omicidio di Alessandra Matteuzzi. La 56enne di Bologna è stata barbaramente uccisa lo scorso 23 agosto per mano del suo ex fidanzato Giovanni Padovani. Quest’ultimo, in particolare, non avrebbe accettato la scelta, presa dalla vittima, di terminare il rapporto e così, da mesi, la perseguitava. Nel corso della puntata si approfondisce anche la strategia di difesa di Padovani. L’assassino, infatti, inizialmente non è sembrato collaborativo, avvalendosi (in diverse occasioni) della facoltà di non rispondere. Negli ultimi giorni, però, qualcosa sembra essere cambiato, con Padovani che si sta mostrando collaborativo con gli inquirenti.