Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Francesco Totti e Ilary Blasi incontro tra i legali, accordo in vista. I nodi del patrimonio

  • a
  • a
  • a

Il divorzio tra Ilary Blasi e Francesco Totti è argomento cliccatissimo sul web ma che si è guadagnato spazio nei quotidiani e nelle trasmissioni tv riuscendo in alcuni casi a mettere in secondo piano le elezioni e la morte della Regina Elisabetta. 

 

 

A pochi giorni dalla durissima intervista dell’ex numero 10 della Roma al Corriere della Sera, ci si aspettava una replica televisiva dalla conduttrice romana ma - stando alle prime anticipazioni di Verissimo, dove pare fosse molto attesa - non è presente nella lista degli intervistati delle prime due puntate del talk condotto da Silvia Toffanin. La novità - secondo Il Messaggero - sarebbero di altro tenore e nell'incontro programmato dai legali la prossima settimana, sembra possa esserci lo spazio per trovare un accordo senza generare ulteriore veleno sulla vicenda, evitando ulteriori danni collaterali. I punti principali sarebbero lo stop alle dichiarazioni pubbliche, quindi il silenzio da entrambe le parti, e un comunicato che metta definitivamente fine alla vicenda. 

 

 

Successivamente si passerebbe al nodo patrimonio. Totti ha costruito un impero durante la sua carriera alla Roma, grazie però anche all'immagine del matrimonio con Ilary Blasi. Difficile quantificare tutto con delle cifre, anche se solo dai contratti da calciatore con la Roma la leggenda giallorossa ha guadagnato oltre 80 milioni di euro. L'impero Totti ha tante ramificazioni anche se la parte più redditizia è quella immobiliare. Totti - con la madre e il fratello - detiene l'83% della holding Numberten Srl che racchiude l'Immobiliare Dieci e l'Immobiliare Ten. Poi c’è la società Longarina che controlla il centro sportivo di Ostia. Inoltre Totti è consulente sportivo a capo della società CT10 Management IT Scouting che si occupa dei contratti pubblicitari e talenti sportivi del calcio. Totti ha poi partecipazioni in altre immobiliari. Ci sono le proprietà tra attici (esclusivissimo quello nella Torre Eurosky all'Eur), ville (tra cui quella a Sabaudia con accesso diretto alla spiaggia) e la residenza di Casal Palocco - dove secondo i primi accordi consensuali - sarebbero dovuto abitare i figli con i genitori ad alternarsi. Le stime del patrimonio parlano di circa 300 milioni senza dimenticare altri asset (tra cui alcuni negozi). Tutto senza dimenticare i figli.