Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mara Maionchi, la malattia e come ha scoperto il tumore al seno. Chi è il marito Alberto Salerno

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Mara Maionchi in questi giorni ha debutto alla conduzione di un programma tv di prima serata. Su Rai2 infatti guida il docureality Nudi per la vita in cui dodici vip si spogliano con l'obiettivo di provocare il pubblico, rompere il tabù della malattia e soprattutto sensibilizzare alla prevenzione del tumore al seno e alla prostata. Una missione impossibile, ma non per la nota produttrice discografica diventata negli ultimi anni icona della tv grazie ai suoi ruoli di giudice - sempre molto schietta e verace - in alcuni talent come X Factor, Amici di Maria de Filippi e Italia's Got Talent. 

 

 

Ma chi è Mara Maionchi? Originaria di Bologna, 81 anni, conduttrice radiofonica oltre che produttrice musicale, negli ultimi anni è diventata un personaggio televisivo tra i più amati. Dopo aver abbandonato precocemente gli studi ha svolto diversi lavori prima trovare un impiego, nel 1967, nella casa discografica Ariston Records. Collabora con Ornella Vanoni e Mino Reitano. Il trasferimento alla Numero Uno di Mogol e Lucio Battisti è la sua prima svolta professionale (segue Formula 3, Premiata Forneria Marconi e Tony Renis). La seconda è il passaggio alla Dischi Ricordi dove diventa responsabile editoriali e poi direttrice artistica. Scopre Gianna Nannini e segue i percorsi musicali di Fabrizio De André e Dori Ghezzi. Nel passaggio alla Fonit Cetra rilancia la carriera di Mango, poi fonda l'etichetta Nisa lanciando Tiziano Ferro.

 

 

Dal 1976 Maionchi è sposata con Alberto Salerno, paroliere e discografico, figlio di un altro paroliere, Nicola, che scrisse Non ho l'età di Gigliola Cinquetti. Dal matrimonio sono nate due figlie, Giulia (1977) e Camilla (1981). Maionchi è stata assessore ai servizi sociali nel comune di San Fermo della Battaglia (provincia di Como) e ha sfiorato la nomina a sindaco nel 2001 perdendo per poco più di un centinaio di voti. Maionchi - testimonial del GILS, ovvero Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia - sette anni fa scoprì di avere un tumore al seno anche grazie a un sogno premonitore che la spinse a fare degli esami che scoprirono la malattia. "Per fortuna, quando mi operarono mi dissero subito che i linfonodi erano sani e che non c’erano metastasi" ha raccontato in una recente intervista a Il Fatto Quotidiano.