Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mara Venier: "Il mio ex fidanzato voleva uccidermi", confessione shock. Da Domenica In agli amori, la zia della tv si racconta

  • a
  • a
  • a

Una delle piaghe del nostro tempo è la violenza di genere. Ogni giorno, sui giornali e in televisione si legge e si sente di donne picchiate, minacciate o uccise dai loro fidanzati e mariti. Nel 2022, dal primo gennaio al 28 agosto, 77 donne sono state uccise in Italia, di cui 67 in ambito familiare/affettivo, e di queste, 40 hanno trovato la morte per mano del partner/ex partner. Numeri che fanno paura e mostrano una situazione da cambiare. A partire dalla narrazione in tv. Ed è questo uno degli obiettivi della nuova stagione di Domenica In, che partirà nelle prossime settimane su Rai 1 e che vede alla conduzione per la quattordicesima stagione Mara Venier. "Nella prima puntata avrò ospite la sorella di Alessandra, la signora di Bologna massacrata a martellate dal compagno più giovane - ha raccontato zia Mara al Corriere della Sera - Una storia terribile di ossessione, di possesso, di libertà negata, di violenza. Io ne so qualcosa".

 

 

Sì, perché Mara Venier ha rischiato la morte per via di un fidanzato violento. "Mi picchiava. È arrivato a cercare di uccidermi. Mi ha aspettato sotto casa con un coltello. Questa è una cosa che non ho mai raccontato. Sappia solo che ho pagato un prezzo altissimo". L'uomo era "uno che non ha accettato la fine della nostra storia. Diceva di amarmi ancora. Ma questo non è amore. Sono uomini che si sentono proprietari del tuo corpo e della tua anima. E ti distruggono. Ti fanno sentire una nullità. Una cosa nelle loro mani. Io ho provato la paura. La paura della violenza fisica, e la paura di sporgere denuncia. Ma ero innamorata, e quando ami non vuoi vedere: l’amore ti porta a giustificare quasi tutto. Fu un grave errore. Alla fine sono stata costretta a denunciare, andavo sul set con due carabinieri di scorta. Ma avrei dovuto interrompere la spirale prima. A lungo è rimasto dentro di me qualcosa di irrisolto: la debolezza, la rabbia, l’incapacità di reagire... Purtroppo noi donne siamo fatte così". Oggi quell'uomo "non c’è più e io, alla fine, l’ho perdonato".

 

 

Mara Venier ha raccontato anche altri aspetti della propria vita privata, a partire dal suo primo corteggiatore, il principe Sebastien von Furstenberg, il nipote di Agnelli, figlio di sua sorella Clara e della sua prima volta, quando rimase anche incinta. "Con il principe non accadde nulla. Ma un giorno, in piazza Ferretto a Mestre, incontro un ragazzo bello come il sole, e me ne innamoro perdutamente: Francesco Ferracini. Facemmo la fuitina. E tre mesi dopo ci sposammo. Non ebbi il coraggio di dire ai miei che aspettavo un bambino, anche se mia mamma aveva capito. Il prete, don Gino Trevisan, era contrarissimo: Tieni il toseto, ma non star a maritarte!. La sera stessa delle nozze, lo sposo partì per Roma: sognava di fare l’attore. E io restai nella casa dei ferrovieri, dove nacque Elisabetta". Tra i suoi amori, anche Renzo Arbore ("il sabato sera mi diceva di uscire ma io rifiutavo, dovevo preparare la puntata di Domenica In"), Jerry Calà ("Diceva che si era innamorato di una ragazza dagli occhi meravigliosi, che per giunta sa fare la pasta e fagioli") e suo marito Nicola Carraro, del quale ha raccontato il primo incontro. "Ne sentivo parlare da una vita: intelligente, gran figo, produttore ritiratosi a vita privata, tra Los Angeles e i Caraibi... Una sera Melania (Rizzoli, ndr) organizza una cena per far incontrare Nicola a tre sue amiche. Io chiedo: perché non inviti anche me? Rispose: perché tu sei fidanzata. Avevo un flirt con un giornalista della radio, Fabio Visca. Comunque passo un pomeriggio in agitazione, mi trucco, mi metto un tubino nero, vado al ristorante e attendo questo famoso Nicola Carraro. Entra un cumenda milanese con la giacca blu dai bottoni d’oro, grande giocatore di golf, e mi dico: io non c’entro niente con questo qui. Con Nicola non ci rivolgiamo la parola, fino a quando lui mi fa: Io la conosco. Ci credo bene, vivo in tv... No, la conosco perché lei fa una pasta e fagioli favolosa. Glie l'aveva detto il mio ex marito Jerry Calà".