Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gigi Proietti, come è morto l'attore e la compagna svedese mai sposata

  • a
  • a
  • a

Gigi Proietti torna in tv. Stasera Rai1  alle 21,25 rende omaggio all'artista romano scomparso il 2 novembre 2020 riproponendo i suoi Cavalli di battaglia, uno spettacolo andato in scena al teatro Verdi di Montecatini Terme e che ha preso spunto dalla tourneè che fece nel 2015 e 2016 quando festeggiò i cinquant'anni di attività.

 

 

Sul palco oltre alle figlie Carlotta e Susanna e ad alcuni attori del suo laboratorio (Marco Simeoli e Claudio Pallottini), anche ospiti come Claudio Baglioni, Alessandro Siani, Corrado Guzzanti, Claudia Gerini, Teo Teocoli, Marco Marzocca, Stefano Sarcinelli nonché il premio Oscar Nicola Piovani. Completano il cast un corpo di ballo e all’orchestra diretta dal maestro Mario Vicari.

 

 

Gigi Proietti - artista che ha spaziato dal teatro al cinema, ma anche comico, doppiatore, conduttore e insegnante - è morto proprio nel giorno in cui ha compiuto 80 anni. Massimo esponente del teatro italiano (A me gli occhi please ha segnato un'epoca) al cinema Febbre da cavallo (1976) è diventata una pellicola culti con il passare degli anni, così come Il maresciallo Rocca nel mondo della fiction in tv (dal 1996 al 2005). Tifosissimo della Roma, era molto riservato sulla sua vita privata. Nel 1962 ha conosciuto Sagitta Alter - guida turistica svedese - e i due non si sono mai più lasciati senza però convolare a nozze. Proietti è morto a seguito di un arresto cardiaco nella clinica romana Villa Margherita, dove era ricoverato da alcuni giorni a seguito di un aggravamento delle sue condizioni di salute dovute a una grave cardiopatia.