Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Linea Verde, oggi 30 luglio su Rai1 doppio appuntamento del sabato con Sentieri e Tour tra Piemonte e Sicilia

  • a
  • a
  • a

Consueto doppio appuntamento del sabato - anche oggi, 30 luglio 2022 - con i due spin off estivi di Linea Verde, Sentieri e Tour, a partire dalle ore 12 su Rai1. Spazio alla montagna nella prima trasmissione con un tour del Piemonte nel territorio tra il Monviso e il Monferrato. Viaggio in Sicilia, nel Trapanese, nella seconda. 

 

 

Linea Verde Sentieri (ore 12, Rai1), fa un tour del Piemonte, nel territorio compreso fra il Monviso, Asti e Torino. Lino Zani e Margherita Granbassi, con l'esperto di montagna Gian Luca Gasca, svelano alcuni dei luoghi montani più spettacolari e meno conosciuti del Piemonte, seguendo il Sentiero Italia CAI. Lino Zani, partendo dalla Valle Pellice per poi "accarezzare" alcune delle vette simbolo della regione, tra cui spicca il Monviso, il Mons Vesulus dei romani. Sarà proprio il Monviso la meta prediletta di questo pellegrinaggio all'insegna della natura e della storia, che racconterà anche le sorgenti del Po e il patrimonio custodito dal Museo Nazionale della Montagna di Torino. Margherita Granbassi va, invece, alla scoperta del territorio dell'Oro Monferrato per illustrarne le peculiarità artistiche ed eno-gastronomiche. La conduttrice arriva in una tartufaia naturale per andare a caccia del pregiato tubero con due trifolau e i loro cani, prosegue il suo cammino in una vigna per conoscere il pregiato vino ruché e infine racconta l'arte romanica in Monferrato.

 

 

Viaggio tra archeologia e agricoltura, quello di Linea Verde Tour (ore 12,25 su Rai1), che mostra come la vocazione della Sicilia verso le produzioni di qualità, abbia radici antiche e profonde. Federico Quaranta e Giulia Capocchi vanno alla scoperta della provincia trapanese e del Belice, un territorio caratterizzato da pratiche agricole millenarie che ne hanno modellato il paesaggio e dove si conservano importanti testimonianze delle civiltà transitate nel corso dei secoli. Partenza da Mazara del Vallo, la città italiana più vicina all'Africa, dove Giulia Capocchi va a conoscere la casbah, il quartiere simbolo dell'incontro fra le culture, dove ancora si respirano atmosfere esotiche. Federico Quaranta va invece nell'entroterra per visitare le Cave di Cusa, dalle quali è stato estratto il materiale per edificare i templi di Selinunte, nel VII secolo a.C. Ma anche una cava moderna nelle campagne di Marsala, dove oggi si producono squisiti formaggi di pecora del Belice, razza ovina autoctona tra le più pregiate.E poi una visita alla colonia greca di Selinunte, dove i templi fanno da sfondo a campi coltivati con grani antichi e alla vecchia tonnara di Torretta Granitola, oggi importante centro di ricerca del CNR per il monitoraggio e lo studio dell'ambiente marino.