Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

David Warner, come è morto l'attore: fatali le complicazioni di un tumore, aveva 80 anni. La carriera: i ruoli nei film, da Titanic a The Omen fino a Tron

  • a
  • a
  • a

Lutto nel mondo del cinema: è morto l'attore David Warner. Ottanta anni, ha recitato in film come The Omen e Tron, e si è spento a causa delle complicazioni di un tumore. Lo riporta la Bbc, specificando che la sua famiglia ha diffuso la notizia "con un cuore estremamente pesante". Warner era anche noto per aver interpretato il malvagio aiutante di Billy Zane, Spicer Lovejoy, nel blockbuster Titanic del 1997, di James Cameron. Di recente è apparso nel ruolo dell'eccentrico ammiraglio Boom in Mary Poppins Returns.

 

 

Warner è morto domenica a Denville Hall, una casa di cura per gli operatori dell'industria dell'intrattenimento. "Negli ultimi 18 mesi si è avvicinato alla sua diagnosi con una grazia e una dignità eccezionali", ha detto la sua famiglia alla Bbc. "Ci mancherà moltissimo, mancherà alla sua famiglia e ai suoi amici, e sarà ricordato come un uomo, partner e padre dal cuore gentile, generoso e compassionevole, il cui lavoro straordinario ha toccato la vita di così tanti nel corso degli anni. Abbiamo il cuore spezzato”, ha concluso la famiglia dell'attore.

 

 

Oltre al cinema, ha avuto anche una carriera teatrale. Debuttò nel gennaio 1962, all'età di 21 anni, al Royal Court Theatre, in un ruolo minore nel Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, diretto da Tony Richardson. Nel 1963 entrò a far parte della Royal Shakespeare Company ed ebbe numerosi ruoli in varie opere. Nel 1965 ottenne il primo ruolo da protagonista nell'Amleto, rappresentato al Royal Shakespeare Theatre. Nel 1966 fu sir Andrew Aguecheek ne La dodicesima notte. Nel 1970 interpretò Julian nello spettacolo Tiny Alice. Nel 1972 interpretò Claudius al Queen's Theatre, fino ad arrivare a tempi più recenti, quando nel 2005 interpretò Re Lear al Theatre Royal di Bath.