Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Premio Biagio Agnes, stasera in tv martedì 5 luglio su Rai 1

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv, martedì 5 luglio, in seconda serata su Rai 1, a partire dalle ore 23.30, la XIV edizione del Premio Biagio Agnes - Premio Internazionale del Giornalismo e dell’Informazione. Una serata televisiva di grande informazione e intrattenimento condotta da Mara Venier e Alberto Matano. Con la partecipazione di prestigiosi nomi del giornalismo, della comunicazione e dello spettacolo, oltre che delle istituzioni, la cerimonia del Premio dedicato allo storico direttore generale della Rai avrà luogo per la prima volta a Piazza del Campidoglio a Roma, autentico gioiello del patrimonio artistico italiano. Ospiti della serata: Francesco Gabbani, che si esibisce con l’ultimo singolo “Peace & Love “ e con un altro dei suoi successi; Tosca che presenta la versione portoghese di “Amado Tudo”, i gemelli Mirko e Valerio Lucia, i due violinisti di 15 anni che hanno suonato con i Coldplay; Sergio Bernal, il famoso ballerino spagnolo che si esibirà in un numero di zapateado. 

 

 



Il Premio Biagio Agnes è una manifestazione culturale che viene organizzata dal 2009 e giunge quest’anno alla sua XIV edizione. L'evento rappresenta un tradizionale appuntamento pubblico che lega il prestigio di celebri nomi del mondo della comunicazione a una serata che vuole valorizzare e premiare la professione giornalistica in ogni suo aspetto. La sua organizzazione è presieduta e promossa dalla Fondazione Biagio Agnes, associazione culturale senza scopo di lucro, che persegue essenzialmente finalità culturali.

 

 

Lo svolgimento della manifestazione è da sempre legato alla Rai in virtù del fatto che Biagio Agnes è stato uno storico direttore generale dell’azienda. Per questo motivo la televisione di Stato, fin dalla prima edizione, segue e documenta la cerimonia di premiazione trasmettendola in seconda serata su Rai 1. I diritti di ripresa e messa in onda della serata di assegnazione del Premio sono ceduti gratuitamente dalla Fondazione Agnes alla Rai