Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv sabato 18 giugno, su Rai 3 c'è Un giorno in pretura: le anticipazioni. Si parla dell'omicidio di George Floyd

  • a
  • a
  • a

Nuovo appuntamento con Un giorno in pretura stasera, sabato 18 giugno, su Rai 3 appena passata la mezzanotte. Il programma, storico format di Rai3 - tra i più longevi della rete pubblica - è condotto da Roberta Petrelluzzi, e la puntata di questa sera è incentrata sull'omicidio di George Floyd.

 

 

Il 25 maggio del 2020, un video caricato anni su Facebook da una ragazza di 17 anni diventa virale e scatena un’ondata di indignazione mondiale. Sono 9 minuti e 25 secondi in cui viene mostrata una azione di polizia a Minneapolis.  Un uomo di 46 anni, George Floyd appunto, è tenuto a terra da quattro agenti di polizia, uno dei quali, l’agente Derek Chauvin, lo uccide schiacciandogli il collo con il ginocchio. Un giorno in pretura entra nell’aula del tribunale della contea di Hennepin, in Minnesota, e racconta il processo che ne è seguito. Un interessante spaccato sulla giustizia americana. 

 

 

Il filmato dell'arresto, in cui l'agente di polizia Derek Chauvin tiene immobilizzato Floyd tenendo per nove minuti il suo ginocchio sul collo, ebbe vasta diffusione nei media internazionali e portò a molte manifestazioni di protesta contro l'abuso di potere da parte della polizia, accusata anche di comportamenti razzisti. L'agente, dopo il processo, è stato condannato a 22 anni di carcere, una pena doppia rispetto a quella prevista dalla legge. Condanne anche per i tre agenti che non hanno difeso l'uomo dall'agente e ignorato gli appelli dei passanti; per loro è scattata la condanna per violazione dei diritti civili, a seguito di un procedimento federale, e stanno affrontando il processo per aver aiutato e favorito l’omicidio di Floyd e per omicidio colposo.