Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stalking, ex marito Britney Spears accusato dopo irruzione al matrimonio. Per Jason Alexander cauzione da 100mila dollari

  • a
  • a
  • a

Jason Alexander, l'uomo che è stato per un brevissimo periodo sposato con Britney Spears, è stato accusato di stalking. Il 40enne si era presentato senza invito al matrimonio della popstar con il compagno Sam Asghari (nella foto), nell'abitazione della coppia a Thousand Oaks, in California. Alexander si è dichiarato non colpevole per l'accusa presso il tribunale della contea di Ventura insieme a reati minori di violazione di domicilio, vandalismo e percosse. Le tre accuse di reato minore derivavano dal suo tentativo, da lui trasmesso in diretta su Instagram, di fare irruzione durante il matrimonio. L'accusa di stalking riguarda ripetuti episodi nel tempo, ha affermato l'avvocato di Spears, Mathew Rosengart. Un giudice ha emesso un ordine restrittivo richiedendo ad Alexander, apparso in udienza tramite videoconferenza dal carcere, di rimanere ad almeno 100 iarde (91 metri) di distanza dalla cantante per tre anni. La cauzione è stata fissata a 100.000 dollari. Mercoledì è in programma un'altra udienza sul caso. Alexander è stato il primo marito di Spears. I due sono stati sposati per meno di tre giorni nel 2004, prima dell'annullamento.