Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv martedì 31 maggio, su Rai 2 torna Boss in incognito. Chi è Martina Oliviero, protagonista della prima puntata

  • a
  • a
  • a

Torna questa sera, martedì 31 maggio, la nuova edizione di Boss in incognito su Rai 2. Il docu-reality racconta le storie degli imprenditori che hanno deciso di affrontare la sfida di lavorare per una settimana insieme ai loro dipendenti sotto mentite spoglie: camuffati, con una nuova identità e un aspetto fisico inedito, grazie a trucco e parrucco. Confermato alla conduzione Max Giusti che, come nella precedente edizione, anche quest’anno, grazie a un travestimento e a un nome di fantasia, andrà in incognito per dare una mano ai boss e sostituirli, in alcune occasioni, nella loro missione. Quattro le puntate di questa nuova stagione, che racconteranno altrettante realtà aziendali italiane d’eccellenza. Per non far insospettire gli operai, che si troveranno a lavorare fianco a fianco con il loro boss o con Max Giusti (entrambi camuffati), verrà detto loro che si sta girando “Back to work – Missione lavoro”. 

 

 

Protagonista della prima puntata sarà Martina Oliviero, giovane manager dell’azienda Oliviero, che produce torrone e cioccolata per la grande distribuzione. La sede dell’azienda si trova a Monteforte Irpino, in provincia di Avellino, conta centoventi dipendenti, diecimila metri quadri di stabilimenti e, ogni anno, trasforma ottomila quintali di cioccolata e produce oltre cinquemila quintali di torrone. Nel corso della puntata Martina Oliviero incontrerà i propri operai: Mina, che la affiancherà nella produzione del torrone, Angela che la guiderà nel confezionamento manuale del torrone friabile, Gerardo con cui preparerà le barrette di croccante e Mary con la quale selezionerà e impacchetterà i torroncini. Ad aiutarla, nella sua missione in incognito, ci sarà Max Giusti, che si dovrà cimentare nella produzione delle arachidi pralinate affiancando l’operaia Barbara.

 

 

L’esperienza di Boss in incognito permetterà a due mondi solitamente separati e distanti, quello dei boss e quello dei loro lavoratori, di incontrarsi: da un lato, i datori di lavoro avranno l’opportunità di conoscere meglio chi lavora per loro e di capire, più dall’interno, punti di forza e criticità della propria azienda; dall’altro, i lavoratori, senza saperlo, avranno l’opportunità di farsi conoscere dai propri titolari, spesso considerati inarrivabili, ma anche di conoscerli meglio umanamente, e non solo professionalmente. Solo una volta terminata la settimana di riprese nell’azienda, i lavoratori scopriranno che sono stati affiancati nelle loro mansioni dal loro boss e, in alcuni casi, da Max Giusti, che svelerà la sua vera identità. Nelle prossime puntate, Max Giusti arriverà in un’azienda che produce yachts, in un’azienda che produce pizze fresche confezionate e in un’azienda che si occupa di imballaggi industriali.