Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fedez e J-Ax, concerto per beneficenza il 28 giugno in piazza Duomo a Milano. Chi sono gli ospiti: l'evento in diretta su Italia 1

Esplora:

  • a
  • a
  • a

"Non sarà una canzone insieme. Abbiamo deciso di fare un regalo alla nostra città e contemporaneamente provare a fare del bene". Fedez e J-Ax avevano annunciato così la loro reunion nella giornata di ieri, domenica 22 maggio, tramite un post su Instagram, scatenando la felicità dei due. Oggi, i rapper milanesi hanno svelato di cosa stavano parlando: i due tornano più uniti che mai anche sul palco per un fine benefico con Love Mi, un concerto gratuito che si terrà il 28 giugno alle 18 in piazza Duomo, a Milano, e che verrà trasmesso in esclusiva su Italia 1.

 

 

L’obiettivo è raccogliere fondi da donare in beneficenza alla Fondazione Together to go (Tog), una onlus che ha creato 10 anni fa un centro per bimbi affetti da patologie neurologiche complesse. Gli introiti serviranno a costruire un centro in viale Jenner, a Milano per la riabilitazione.  "Per il concerto - ha spiegato Fedez incontrando la stampa a Palazzo Reale - abbiamo attivato un numero verde solidale, e quindi tutte le persone che potranno essere al concerto o fruirlo attraverso la tv, potranno donare 2 euro. Senza Alessandro (J-Ax, ndr) tutto questo non avrebbe assunto la stessa connotazione". Sul palco, oltre a J-Ax e Fedez si alterneranno nomi come Tananai, Rhove, Paky, Dargen D’Amico, Shiva, Ghali, Ariete, Miss Keta, Nitro, Mara Sattei, Miles, Tedua, Rose Villain, Rosa Chemical, Beba, Cara, Paulo, Frada, Mydrama e altri special guests.

 

 

Come detto, i due avevano annunciato ieri la reunion dopo anni di silenzio. "Ed eccoci qua, con un po’ di capelli bianchi in più, due padri, due mariti e forse un po’ più adulti di prima - scrivono Fedez e J-Ax in un post su Instagram - Abbiamo imparato che è facile lasciarsi le persone alle spalle e che invece per mettere da parte l’orgoglio e tornare a riabbracciarsi anche quando ci si è fatto del male ci vuole coraggio. In questo momento storico dove essere divisi è normale e avere nemici è quasi uno status symbol, archiviare le differenze e focalizzarsi sui momenti belli vissuti insieme forse è la cosa più giusta per vivere un’esistenza serena. La vita è una strana coincidenza, ci siamo rivisti il giorno in cui Federico ha scoperto di avere il tumore al pancreas dopo esserci risentiti al telefono qualche giorno prima dopo 4 anni di silenzio. Dobbiamo raccontavi una cosa, e no, non sarà una canzone insieme. Abbiamo deciso di fare un regalo alla nostra città e contemporaneamente provare a fare del bene. Domani vi raccontiamo tutto. Come dicevamo in una nostra vecchia canzone: “È solo musica cazzo lo so che non curerà il cancro, però so che ha salvato me”. Alessandro e Federico".