Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lady Blackbird, chi è la nuova stella del jazz: non ha mai preso una lezione di canto

  • a
  • a
  • a

Lady Blackbird è l'attesa ospite di Propaganda Live, stasera 20 maggio 2022. La cantante e musicista jazz-soul americana è diventata nota al grande pubblico con l’emozionante interpretazione del brano Blackbird di Nina Simone. Il suo disco di debutto, Black acid soul, ha portato un nuovo approccio al jazz cantato, una vera perla per chi è appassionato di musica black. 

 

 

Ma chi è Lady Blickbird? La sua è stata una gavetta lunghissima. "Ho sempre cantato, fin da quando ero bambina", racconta. "Ho provato a sperimentare diversi stili e generi: ho avuto contratti con alcune etichette, sono stata scaricata da altre etichette… Ho fatto tutta la trafila dell’artista emergente di belle speranze, insomma, in attesa che qualcosa succedesse". La giovane Marley fa davvero di tutto: serate di cover nei locali, autrice conto terzi, vocalist in gruppi blues o alt rock, perfino slam poetry. "Man mano che andavo avanti, ho imparato a concentrarmi soprattutto sulla mia voce e non su tutto il contorno. Per questo ho preferito puntare su un arrangiamento essenziale, che mi mettesse in una condizione di vulnerabilità, in un certo senso. È stato come tornare a casa, riassestare le priorità: ho tolto tutti gli strati superflui, ed è rimasta solo la mia vita, la mia vera natura. Devo tutto a Chris, che mi ha fatto capire qual era la direzione giusta". All’inizio dell’adolescenza, Lady Blackbird viaggiava da e per Nashville. Fu scritturata da un’etichetta cristiana, ma l’unica musica che ne derivò fu un lavoro con il gruppo rock/rap Dc Talk. Dopo la loro separazione, ha lavorato con l’ex membro Tobymac, comparendo nei suoi primi quattro album da solista e andando in tour insieme. “Mi resi conto che l’intero mondo cristiano, in cui i miei genitori cercavano di inserirmi, era così dannatamente lontano da ciò che ero. Non volevo fare musica cristiana, non credevo a nulla di quello che facevano e ho abbandonato il tour”.

 

 

La carriera di Marley Munroe – in arte Lady Blackbird, che secondo alcuni ha realizzato uno dei migliori album di vocal jazz degli ultimi anni – è stata fortemente condizionata dalla pandemia. Il suo primo album, infatti, è uscito in digitale a settembre 2021 (e sarà pubblicato anche in versione fisica il prossimo 28 gennaio), ma era pronto ben prima di allora: "Lo abbiamo chiuso a fine 2019" conferma. Dopo aver sognato di fare la carriera di Whitney Houston ora punta a un duetto con Elton John.